Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Se una rondine non fa primavera, tante rondini fanno estate...

Gli esperti: "La primavera sarà inesistente, tra qualche settimana avremo temperature anche di 5 gradi superiori alla media"

26 aprile 2010

Rondini e rondoni, simbolo della primavera, finalmente affollano l'Italia. Il loro è un arrivo in ritardo e la stagione di mezzo si può dire ormai che sia in realtà "saltata" visto che l'Italia è stata con temperature al di sotto della media di 3-4 gradi e che presto, fra qualche settimana, avrà il termometro sopra la media fino a 5 gradi in più. In tutto ciò si inseriscono le piogge che ancora ci saranno in una sorta di altalena tra bello e brutto tempo.

"Ma ormai è primavera". A fornire il quadro è Giampiero Maracchi ordinario di climatologia all'Università di Firenze. Rispetto a una quindicina di giorni fa assistiamo, ha detto Maracchi, a un "arrivo definitivo e diffuso in tutta Italia di rondini e rondoni e questo coincide con un quadro climatico che è finalmente quello della primavera e che arriva con circa un mese di ritardo".
E le piogge di questi giorni? "Da una parte ci sono le precipitazioni che hanno interessato il centro-nord e che anche nella settimana entrante ci saranno, da martedì, ma dall'altra - ha spiegato Maracchi - abbiamo temperature tipiche della primavera dopo un periodo in cui siamo stati al di sotto della media stagionale di 3-4 gradi".
E fra qualche settimana le temperature saliranno anche di 5 gradi sopra la media. "Si può dire che quest'anno la primavera è praticamente saltata - ha detto Maracchi - dopo temperature al di sotto della media e a un quadro climatico primaverile in ritardo entreremo in una fase più calda della media".
Per quanto riguarda il simbolo della primavera, le rondini, "a differenza di quanto accaduto negli ultimi anni in cui arrivavano in anticipo, ora il loro arrivo massiccio sta avvenendo adesso, con circa un mese di ritardo".

E così, secondo il sito Spring Alive, gestito in Italia dalla Lega italiana protezione uccelli (Lipu), a oggi siamo a circa 3.780 avvistamenti di rondini contro i 1.290 dei primi di aprile. Per quanto riguarda la distribuzione geografica, gli arrivi più massicci, secondo la tabella di marcia del sito, si registrano in Sicilia con 929 avvistamenti di rondini e 703 di rondoni, seguita dal Lazio con 405 avvistamenti di rondini e 474 di rondoni, e la Lombardia con 339 avvistamenti di rondini e 24 di rondoni.
"Rispetto all'inizio della primavera il 21 marzo, e in confronto agli ultimi anni in cui arrivavano in anticipo su questa data - ha spiegato Maracchi - una buona parte di rondini e rondoni è arrivata adesso. Si può quindi parlare di un inizio difficile di primavera e di una confusione climatica di questi uccelli simbolo della stagione. Le rondini, come tutti i migratori, infatti - riferisce l'esperto - sono molto sensibili all'andamento della corrente a getto, cioè il flusso d'aria a 10 chilometri di quota che divide l'anticiclone della Siberia (l'inverno) da quello delle Azzorre (primavera-estate). Questa corrente annuncia la bella stagione quando si sposta verso nord e i migratori avvertono la posizione della linea di demarcazione". "Quest'anno, ha detto l'esperto, la corrente è rimasta abbastanza meridionale fino a pochi giorni fa mentre ora si è spostata più a nord lasciando spazio all'entrata della primavera e all'arrivo delle rondini e degli altri migratori. Uno spostamento che ha creato l'entrata di aria calda dall'Africa, ha spiegato Maracchi, ma che ancora non è abbastanza a nord per liberare la Penisola dalle piogge che persisteranno anche in settimana. Quindi avremo temperature primaverili in salita tra qualche settimana, ma ancora precipitazioni".

E come sarà l'estate?
"È ancora presto per fare previsioni. Si potrà avere un primo quadro climatico estivo solo dopo metà maggio". [La Siciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 aprile 2010
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia