Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Servizi sanitari siciliani promossi da un terzo dei siciliani

I dati di una recente indagine dell’Istituto Demopolis

26 luglio 2016
Servizi sanitari siciliani promossi da un terzo dei siciliani

Poco più di un terzo dei siciliani promuove i servizi sanitari nell’Isola: il 35% li valuta infatti con un voto pari o superiore al 6; il 34% li giudica mediocri, mentre il 31% esprime un giudizio decisamente negativo.
È uno dei dati che emerge da un sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis in un frangente nel quale il Welfare pubblico risponde in forma sempre più ridotta alle esigenze delle famiglie. È un valore di 17 punti inferiore rispetto alla media nazionale rilevata dall’Istituto diretto da Pietro Vento.
"Se il 37% ritiene che i servizi per la salute siano rimasti più o meno invariati rispetto al passato - afferma il direttore di Demopolis, Pietro Vento - la stragrande maggioranza dei siciliani, il 58%, rileva invece nell’Isola un peggioramento complessivo negli ultimi anni. La crisi economica ed occupazionale sembra pesare. Emerge, tra i cittadini, una forte preoccupazione sullo stato del Welfare, ma anche una diffusa consapevolezza della progressiva riduzione delle risorse pubbliche. Quasi 8 cittadini su 10, intervistati da Demopolis, affermano di aver sostenuto nell’ultimo triennio, con risorse proprie, diversi costi per la salute, per lo più - conclude Pietro Vento - a causa delle lunghe liste di attesa del Servizio Sanitario Nazionale".

Molto significativa, a livello regionale, è la domanda di potenziamento di servizi per la Salute: in testa alla graduatoria delle richieste dei siciliani emergono - con citazioni superiori al 70% - le prestazioni specialistiche; il 68% vorrebbe un maggiore investimento sui Pronto Soccorso; 6 cittadini su 10 chiedono un rafforzamento dei servizi di diagnostica.
Molto significative, secondo l’indagine dell’Istituto Demopolis, risultano anche le richieste di potenziamento dell’assistenza domiciliare (53%), delle cure odontoiatriche (37%) e dei servizi di fisioterapia e riabilitazione (35%).
L’indagine è stata realizzata nel luglio 2016 dall’Istituto Demopolis, su un campione stratificato di 800 intervistati, rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Sicilia. [Fonte: €conomiaSicilia.com - Italpress.com]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 luglio 2016
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia