Si fa proprio tutto all’americana? Gli Italiani destinati al sovrappeso e all’obesità?

17 giugno 2002
L' addio alla dieta mediterranea mette a rischio soprappeso gli italiani. In Italia - secondo l'Istat - si mangiano meno carboidrati, verdure e frutta. Il 7,5% della popolazione, inoltre, consuma il pranzo in mense aziendali e scolastiche e chi ha stili alimentari meno salutari sono gli uomini, gli occupati e le persone che vivono nei grandi centri. Un terzo della popolazione adulta e' in sovrappeso e l' obesita' e' aumentata del 25% rispetto al 1994.

Secondo lo studio, le donne lavoratrici, anche se condizionate dagli orari di lavoro, riescono comunque a tornare a casa a pranzo piu' degli uomini. Ma sono i bambini ormai che piu' di altri mangiano fuori casa; sicuramente piu' dei loro genitori. L' indagine Istat ha infatti messo in luce che il 50% dei bambini tra i 3 ed i 5 anni pranzano nelle mense scolastiche. Il numero di persone che consumano quotidianamente pane, pasta e riso passa dal 91,2% del 1994 all' 87,3% nel 2000; mentre il consumo quotidiano di verdura passa dal 51,5% al 46,7% e quello di frutta dall' 83,3% al 76,8%. Diminuisce anche l' uso prevalente dell' olio di oliva e dei grassi vegetali. Una persona su dieci (11,5%) si sottopone, pero', ad una dieta.

Fonte: Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia