Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Si intensifica la trattativa per la liberazione dei coniugi Cicala

L'Italia sarebbe al lavoro con i governi di Mali e Mauritania per ottenere la liberazione dell'ostaggio siciliano e della moglie

06 marzo 2010

Si intensificano le trattative dell'Italia con i governi di Mali e Mauritania per ottenere la scarcerazione dei combattenti islamici richiesti da Al Qaida per il Maghreb islamico in cambio della liberazione di Sergio Cicala e della moglie, Philomene Kaboure. Lo ha scritto il quotidiano algerino Ennahar sottolineando che "il Mali ancora una volta potrebbe accettare".
Secondo alcuni specialisti della regione, "non è escluso che Bamako (la capitale del Mali, ndr) decida di rilasciare alcuni terroristi come ha già fatto per i francesi" visti anche "gli ingenti benefici finanziari che la vicenda potrebbe apportare" al governo maliano.
Sono "escluse" invece, ha continuato il giornale, "concessioni da parte della Mauritania" che in seguito alla scarcerazione di quattro terroristi da parte del Mali per il rilascio di Pierre Camatte, ha ritirato, insieme all'Algeria, il proprio ambasciatore da Bamako.
Intanto, uno dei negoziatori al ritorno da un incontro con i sequestratori, ha riferito che il gruppo di Al Qaida per il Maghreb ha sollecitato la liberazione di alcuni compagni detenuti in Mauritania per il rilascio dei 3 spagnoli. [ANSA]

- Ancora 25 giorni (Guidasicilia.it, 02/03/10)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 marzo 2010
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia