Silvio Berlusconi non testimonierà al processo d'appello di Marcello Dell'Utri, già condannato in primo grado

28 ottobre 2006
L'ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, non verrà sentito al processo d'appello al senatore di Forza Italia, Marcello Dell'Utri, condannato in primo grado a 9 anni di carcere con l'accusa di associazione mafiosa.
Lo hanno deciso i giudici della seconda sezione della corte d'appello di Palermo, presieduta da Claudio Dall'Acqua, respingendo l'istanza presentata dai legali del politico.
Berlusconi nel processo di primo grado, citato dalla procura, si era avvalso della facoltà di non rispondere e successivamente la difesa del senatore aveva rinunciato al suo esame ritenendolo ''manifestamente superfluo'', circostanza che ha indotto la corte a respingere la richiesta di risentirlo nel dibattimento in corso.
I giudici hanno anche rigettato la richiesta di sottoporre Dell'Utri a interrogatorio, anche lui in primo grado si era rifiutato di deporre, e l'istanza di esame, avanzata sempre dai suoi legali del senatore di Forza Italia, ritenendo che ''in questa fase l'imputato abbia solo la facoltà di rendere eventuali dichiarazioni spontanee''.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 ottobre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia