Slitta l'anno scolastico in Sicilia

Per la sentenza del Tar sulle supplenze le scuole apriranno il 30

23 agosto 2002
In Sicilia l'anno scolastico inizierà con due settimane di ritardo: il 30 settembre e non il 17 come previsto. E' questa la prima conseguenza della sentenza del Tribunale amministrativo del Lazio che ha rimesso in discussione le graduatorie per l'assegnazione delle supplenze a scuola.

Il rinvio dell'apertura delle scuole siciliane è stato annunciato dall'assessore regionale ai Beni culturali, Fabio Granata.

"Il ritardo - ha spiegato Granata - è dovuto agli effetti che sta provocando la sentenza del Tar del Lazio, che rimette in discussione le graduatorie per l' assegnazione delle supplenze".

Dopo il Tar dell'Umbria, il Tribunale amministrativo del Lazio ha accolto il ricorso presentato da alcuni precari contro i criteri di selezione del ministero. Il Tar ha messo in discussione le graduatorie, finendo per mettere dare il via a una crisi per la ripresa delle lezioni. Secondo il Tar del Lazio infatti le nomine dei supplenti emesse dagli uffici provinciali sono errate e devono essere rifatte in base ad una graduatoria completamente diversa.

Il Tar ha definito discriminatori i criteri scelti dal ministero che finiscono per privilegiare gli insegnanti in possesso di un titolo di abilitazione delle scuole universitarie di specializzazione.

Fonte: Cnn/Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 agosto 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia