Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Strage sulla Salerno-Reggio Calabria

Scontro tra un Tir e un auto: sterminata una famiglia siciliana. Tra le vittime due bambine di due e otto anni

15 giugno 2011

Un violentissimo scontro tra un tir ed un'auto sulla A3 in Calabria, ha fatto strage di una famiglia siciliana che stava facendo ritorno da Milano. Cinque persone, fra cui una bambina di due anni e un'altra di otto, hanno perso la vita. Un'altra è rimasta ferita. La bambina di otto anni, subito gravissima, è deceduta sopo essere stata portata in eliambulanza nell'ospedale di Catanzaro: La persona ferita è una donna di 25 anni, grave, ma che non dovrebbe essere in pericolo di vita e che attualmente è ricoverata all'ospedale di Polistena. Il conducente dell'autoarticolato è illeso, in stato di shock.
Il mezzo pesante, per cause ancora da chiarire, nel primo pomeriggio di ieri si è scontrato frontalmente con un fuoristrada Toyota al km 373: sembra ci sia stata un'invasione di corsia in uno dei tratti da tempo a doppio senso di circolazione a causa dei lavori di ammodernamento dell'arteria stradale. Il traffico è rimasto bloccato in entrambi i sensi di marcia tra gli svincoli di Mileto e Rosarno. Sul posto sono intervenuti subito i soccorsi sanitari del 118, le squadre di pronto intervento Anas e la Polizia stradale per gli accertamenti della dinamica e per gestire la viabilità.
L'incidente, verificatosi in un tratto a doppio senso di circolazione, ha provocato il blocco del traffico anche in direzione nord. I veicoli che viaggiavano in direzione sud sono stati deviati con uscita obbligatoria allo svincolo di Sant'Onofrio-Vibo Valentia e rientro in A3 allo svincolo di Rosarno percorrendo la strada statale 18. Percorso inverso per chi andava verso nord.
La Procura di Palmi ha aperto un fascicolo per fare luce sulle cause dell'incidente. Il pm Andrea Papalia ha disposto il sequestro dei mezzi coinvolti e un'ispezione medico legale delle salme per decidere se disporre l'autopsia.

Le vittime sono tutte palermitane e sono legate da rapporti di parentela: si tratta di una donna di 46 anni, di due uomini di 20 e 27 anni e delle due bambine. A perdere la vita sul colpo, a causa dell'impatto violentissimo sono: Francesco Laurendino, di 27 anni; Gianluca Riolo (22), Patrizia Cirlincione (46) e le figlie Patrizia e Lucia Cardella di due ed otto anni. La più grande delle due sorelle, in un primo momento era scampata alla strage, anche se le sue condizioni erano apparse subito disperate. Nonostante questo però grazie all'eliambulanza la ragazza è arrivata viva nell'ospedale di Catanzaro, ma in serata il suo cuore ha cessato di battere. Troppo gravi le sue condizioni per poter sopravvivere, nonostante l'intervento dei medici. In gravi condizioni è anche Antonella Laurendino, di 25 anni, trasportata a bordo di un'ambulanza nell'ospedale di Polistena dove è stata sottoposta ad intervento chirurgico per lesioni al fegato ed alla milza, che le è stata asportata. Le sue condizioni sono gravi, ma potrebbe farcela. Le sei persone a bordo del suv provenivano da Milano e stavano rientrando nel capoluogo siciliano, loro città di residenza.
Straziante lo scenario di morte che si è presentato ai soccorritori che si sono trovati davanti quanto rimasto del Suv praticamente accartocciato e con frammenti della vettura scagliati a decine di metri di distanza dal luogo dell'impatto. Sparsi anche effetti personali e giocattoli degli occupanti del mezzo.
Sull'incidente è intervenuto il consigliere comunale di Roma delegato ai rapporti con la comunità calabrese, che ha invitato il viceministro Roberto Castelli "ad accelerare i lavori di ammodernamento dell'autostrada invece di pensare all'introduzione del pedaggio".

[Informazioni tratte da Ansa, Repubblica/Palermo.it, Lasiciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 giugno 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia