Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Sulla nomina di Di Pisa a procuratore di Marsala

Secondo Sonia Alfano la scelta del Consiglio superiore della magistratura è stata inopportuna

22 luglio 2008

"Sempre il solito Csm, le solite e già vissute manovre a svantaggio di magistrati per bene e la consueta inopportunità delle scelte". Con queste parole Sonia Alfano, presidente dell'Associazione nazionale dei familiari delle vittime della mafia, ha commentato la nomina di Alberto Di Pisa a procuratore capo di Marsala che ha ottenuto 13 voti sui 12 di Alfredo Morvillo. "La nomina di Di Pisa - ha proseguito Sonia Alfano -, processato per essere stato il principale sospettato per l'invio di quelle oscene lettere d'accusa nei confronti del giudice Falcone, l'ex presunto 'corvo' del Tribunale di Palermo, nonostante sia stato scagionato da ogni accusa è quantomeno inopportuna per una Procura come quella di Marsala. Io davvero non riesco a comprendere come il Csm possa continuare a perpretare simili logiche preferendo ad Alfredo Morvillo, il cui comportamento è stato fino ad oggi impeccabile e meritorio, Di Pisa la cui fama è stata irrimediabilmente danneggiata dalla nota vicenda del 'corvo del tribunale di Palermo'".

"Il territorio trapanese - ha continuato - è il punto d'incontro dei maggiori poteri deviati di questa nazione e pertanto sarebbe stato opportuno fare una scelta all'insegna della trasparenza massima nominando un magistrato dai trascorsi limpidi, chiari. La nomina di Alfredo Morvillo sarebbe stato un segnale nei confronti delle logge massoniche e delle associazioni mafiose ed un modo per far sentire la presenza limpida dello stato in quel territorio". "So bene - ha proseguito Sonia Alfano - che Di Pisa è stato scagionato da tutte le accuse ma so anche che l'ombra sul suo operato, almeno agli occhi dell'opinione pubblica, esiste ancora adesso. Il Csm dopo la proposta di nomina di Antonio Franco Cassata alla guida della Procura generale della Corte d'Appello di Messina (leggi) - ha concluso -, ci stupisce ancora una volta preferendo ad Alfredo Morvillo, che per merito e per opportunità avrebbe dovuto ricoprire l'incarico, un discusso magistrato come Di Pisa".

Fonte: Adnkronos

- L'elezione del giudice Alberto Di Pisa a procuratore di Marsala (Guidasicilia.it, 19/07/08)

 

 

 

 

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 luglio 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE