Taormina Arte: apre "Nabucco" in mondovisione dal Teatro Antico. Omaggio ai 150 anni dell'Unità d'Italia nel segno di Giuseppe Verdi

22 luglio 2011

"Coraggio", "Seduzione", "Eroismo": questi i temi dell'umana avventura che caratterizzeranno i cartelloni di Taormina Arte, sezione "Musica&Danza", rispettivamente negli anni 2011, 2012 e 2013. Una programmazione di respiro finalmente triennale, impaginata dal direttore artistico Enrico Castiglione, regista e scenografo di fama internazionale, sulla scia del grande successo ottenuto fin dal 2007 dai suoi allestimenti operistici al Teatro Antico. Produzioni filmate in alta definizione con la regia dello stesso Castiglione, ripetutamente trasmesse dalle principali reti televisive internazionali e distribuite in home-video, promuovendo nel mondo l'immagine del sito classico e di TaoArte, come mai era stato fatto prima.
In questa visione rientra l'iniziativa di mandare in onda in mondovisione il verdiano Nabucco, opera inaugurale della stagione estiva 2011, attraverso i circuiti cinematografici: progetto promosso da Taormina Arte e dalla Fondazione Festival Euro Mediterraneo (che produce l'allestimento) in sinergia con la Rai, attraverso i circuiti di Microcinema per il territorio nazionale ed Emerging Pictures per l'estero.
È Dino Piretti, direttore delle Edizioni e Produzioni Musicali della Rai, a sottolineare l'importanza dell'iniziativa taorminese: «Per la prima volta proponiamo d'estate un allestimento operistico, e l'abbiamo scelto di grande prestigio. Viste le adesioni dei cinema digitali italiani e mondiali collegati, ci aspettiamo un grande successo di pubblico, perché la qualità è il presupposto per ottenere risultati di rilievo».

Ed è già corsa al biglietto per le 3 recite (5, 9 e 13 agosto) di quella che è l'opera simbolo del Risorgimento, prescelta per onorare il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia. Se la prevendita procede verso il sold out, oltre mille i cinema in tutto il mondo che il 9 agosto, in occasione della seconda rappresentazione, offriranno la diretta via satellite. La lirica torna così in mondovisione nelle sale cinematografiche digitali, come era successo solo nel 2010 per l'inaugurazione della Scala, ma mai d'estate e da una location all'aperto. Nei ruoli principali cantanti prestigiosi: il baritono Juan Pons nel ruolo del titolo, il soprano Chiara Taigi (Abigaille), il basso Francesco Ellero D'Artegna (Zaccaria). Direttore d'orchestra Pier Giorgio Morandi.
Verdiano anche il secondo titolo in programma, Aida (7, 10, 12 agosto): l'allestimento andato in scena nel 2009 ritorna a grande richiesta dopo il successo riscosso dal vivo e confermato da milioni di telespettatori nel mondo. Di spicco il cast con il soprano Kristin Lewis nel ruolo del titolo, il tenore Mario Malagnini (Radames), il baritono Claudio Sgura (Amonasro), il basso Francesco Ellero D'Artegna (Ramfis). Sul podio Fabio Mastrangelo.
Le esecuzioni di Nabucco e Aida si avvarranno dell'Orchestra Sinfonica Festival Euro Mediterraneo e del Coro lirico "Francesco Cilea", istruito da Bruno Tirotta. Si tratta in entrambi i casi di allestimenti kolossal, realizzati in esclusiva per TaoArte con regia e scene di Enrico Castiglione e i costumi di Sonia Cammarata, coppia di spicco del panorama teatrale internazionale. Le scenografie proiettate in alta definizione e in 3D rappresentano una soluzione di straordinario impatto visivo che consente il rispetto del sito archeologico, velocità nel cambio di scene e possibilità di programmare sera dopo sera allestimenti diversi, con evidente vantaggio nella definizione dei pacchetti turistici.

L'attenzione al teatro musicale prosegue con un terzo titolo, Maria de Buenos Aires (16 agosto), opera-tango in due atti di Piazzolla, su libretto del poeta Horacio Ferrer, affidata all'Astor Piazzolla Sexteto e alla Compagnia Tango Emocion, con Massimiliano Pitocco al bandoneon; regia e coreografia di Laura Grandi.
La grande danza è rappresentata dalle stelle del New York City Ballet, una delle prime compagnie al mondo, nel raffinato George Balanchine Gala (17 agosto), tributo al fondatore e sommo coreografo russo-americano.
La stagione estiva sarà chiusa, il 24 agosto, dal Bellini Opera Gala, organizzato in occasione del 210mo anniversario della nascita del compositore catanese; parteciperanno star della lirica come Daniela Dessì, Renato Bruson, Gregory Kunde e June Anderson, sarà trasmesso da Rai International. «Così renderemo omaggio - evidenzia Enrico Castiglione - ai due compositori più importanti del Risorgimento, Verdi e Bellini».

Definiti anche i cartelloni 2012 e 2013. Per la prossima estate le opere di riferimento sono l'allestimento della Carmen di Bizet firmato da Castiglione e Il barbiere di Siviglia rossiniano per la regia di Woody Allen.
Il cartellone 2013 verrà dedicato ai bicentenari della nascita di Giuseppe Verdi e Richard Wagner, «celebrati - sottolinea ancora Castiglione - con la messinscena della trilogia popolare verdiana (Rigoletto, Trovatore Traviata) e della Tetralogia Wagneriana, alla quale lavoreremo con Placido Domingo».
Si rinnova così la magia del Teatro Antico di Taormina, vanto e simbolo dello splendore della Magna Grecia. «È il nostro miglior biglietto da visita - spiega il sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua - che si affaccia su uno scenario naturale mozzafiato!».

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 luglio 2011

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia