Teatro dei due Mari

Tra Catania, Taormina e Tindari arriva la III edizione della rassegna con Medea e Norma

17 aprile 2003
Pamela Villoresi sarà la "Medea" di Euripide e Anna Teresa Rossini la "Norma" di Soumet.

"Teatro dei due Mari", la rassegna diretta da Pasquale Cocivera, arrivata alla terza edizione, svela i nomi degli attori e registi coinvolti nelle rappresentazioni classiche di quest'anno, che si preannunciano ricche di novità e di alto livello.

Oltre ai teatri greco romani di Taormina e Tindari, già sedi delle piece classiche delle due passate rassegne, si aggiunge infatti il teatro romano di Catania che ritorna alla vita.

Questo avrà l'onore di ospitare la "Norma" che in prima assoluta mondiale torna, con la traduzione dell'illustre Quirino Principe, alla versione originale in versi dopo la celebre resa lirica di Vincenzo Bellini.

Norma non salirà sul rogo seguita da Pollione ma si getterà dalla rupe con il figlio maggiore dopo aver pugnalato il più piccolo. Le due tragedie,legate dal filo conduttore "Le madri che uccidono" hanno un cast artistico invidiabile, presentandosi così come un'indiscutibile promessa di successo di pubblico e di critica.

Ecco gli altri nomi. Per quanto riguarda la "Medea", nella traduzione di Filippo Amoroso, è confermata la presenza del regista Maurizio Panici, mentre le scene e i costumi saranno merito di Arnaldo Pomodoro.

L'eroina di Soumet  con la regia di Mariano Rigillo rivivrà nella magia delle musiche di Marco Betta. Pollione avrà il viso invece di Massimo Venturiello e vestirà i costumi realizzati dalla creativa Marina Luxardo che si occuperà anche delle scene.

Il calendario nei dettagli: Medea dal 21 al 31 maggio a Taormina, dal 4 al 7 giugno a Tindari; La Norma dal 22 al 31 maggio a Tindari; dal 3 al 8 giugno a Catania.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 aprile 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia