Torna a Palermo "Una Marina di Libri"

La XI edizione del Festival dell'editoria indipendente, torna nel suggestivo scenario dell'Orto botanico

30 maggio 2018
Torna a Palermo ''Una Marina di Libri''

Giunto alla nona edizione, il Festival dell'editoria indipendente di Palermo, "Una Marina di Libri", torna dal 7 al 10 giugno nel suggestivo scenario dell'Orto botanico dell'Università degli Studi di Palermo (via Lincoln, 2).
Promosso dal Ccn Piazza Marina & Dintorni in collaborazione con le case editrici Navarra e Sellerio e la Libreria Dudi, quest'anno ha come tema l'oralità, evocato dal verso di Pindaro che dà il titolo all'edizione: "Cucitor di canti".
"Ricominciare dall'incontro tra le persone, dall'ascolto e dallo scambio di parole" così Piero Melati, nuovo direttore artistico del festival, ha commentato il tema di questa edizione.

Si ricomincia da qui, quindi, dal racconto complesso che tesse le trame. Due cantori eccezionali, ad aprire e chiudere la manifestazione, saranno Mimmo Cuticchio che incontrerà il pubblico giovedì alle 19,30 e Stefano Benni che concluderà la manifestazione domenica sera alle 21,30. In mezzo quattro giorni intensi con la presenza di 97 editori e trecento appuntamenti, dalle dieci del mattino a mezzanotte, distribuiti tematicamente in quattro sotto sezioni ognuna distinta da un colore e introdotta da un autorevole portavoce: il noir - ovvero "Le forme del giallo", con il colore giallo - introdotto da Alicia Giménez Bartlett che sarà ospite all'orto sabato 9 giugno alle 19,30; il gotico, con il colore nero rappresentato da Pupi Avati autore del recente "Il signor Diavolo" che sarà presentato sempre sabato 9 alle 21; i grandi maestri del sapere, con il colore rosso, raccontati da Enrico Deaglio (il 7 giugno alle 19,30), Adriano Sofri (il 9 giugno alle 18) e Giuseppe Tornatore (il 7 giugno alle 21); e infine i segreti dell'Orto botanico - contraddistinti dal colore verde - di volta in volta svelati dai suoi esperti.
Tra gli appuntamenti più attesi c'è quello con Fiammetta Borsellino che venerdì 8 giugno alle 19,30 commenterà la sua "Lettera aperta ai giovani di Palermo", riprendendo il discorso da lei pronunciato durante la diretta televisiva che commemorava i 25 anni dalla strage di via D'Amelio. Dice Melati: "Ha detto delle parole che hanno scosso profondamente tutti e sulle quali è giusto ritornare".

INFO
La manifestazione termina ogni giorno alle 24, con chiusura dei cancelli e ultimo ingresso alle 23:30. Venerdì 8 giugno, la manifestazione chiuderà a pranzo dalle 14 alle 16:30; sabato 9 e domenica 10 giugno l'ingresso sarà continuato dalle 10 alle 24.
L'ingresso al festival prevede il pagamento di un contributo per il sostegno e la tutela dell'Orto botanico che ci ospita; il biglietto giornaliero avrà un costo di 3 €; il ridotto (12-18 anni, over 65, studenti Universitari muniti di Unipa card) avrà un costo di 2 €. Il cumulativo, che prevede ingressi illimitati per le 4 giornate, costerà 6 €.
Potranno accedere alla manifestazione senza pagare alcun contributo i bambini (da 0 a 12 anni), gli espositori presenti in fiera, relatori e autori, i membri dell'organizzazione.
La giornata inaugurale del 7 giugno, dalle 17 alle 24, sarà ad accesso libero.

unamarinadilibri.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 maggio 2018

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia