Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Trapani protagonista degli Acts 2005. In città arriva il Ministro Lunardi

27 maggio 2005

[Articolo di Cinzia Bizzi]
''Un giorno una persona mi disse che Dio forse doveva essere appassionato di vela per avere creato un posto come il Lago di Garda. Io oggi posso dire che Dio è sicuramente un velista per avere creato posti come il golfo di Trapani''. Lorenzo Rizzardi di + 39 ha voluto utilizzare questo ricordo per parlare agli Horti Sallustiani di Roma, davanti a decine di giornalisti e rappresentanti del mondo della vela e politici, dei ''Trapani Louis Vuitton Acts 8 & 9'', che si disputeranno in città dal 28 Settembre al 9 Ottobre. A Roma il 26 Maggio si è tenuta la presentazione ufficiale dell'Evento. Sono intervenuti, oltre a Rizzardi, Michele Bonnefous, CEO di ACM, Antonio D'Alì, sottosegretario di Stato al Ministero dell'Interno, Jean Pierre Maffe, Event Director di ACM, Paolo Martinoni, Comunication Director di Luna Rossa, Vasco Vascotto, skipper di Capitalia - Mascalzone Latino.

La città di Trapani è stata posta all'attenzione della stampa nazionale ed internazionale.
Il Sottosegretario D'Alì ha sottolineato come la città si sta preparando all'Evento con grande impegno. ''I siciliani Mascalzone Latinosono noti per la loro ospitalità - ha detto D'Alì -. Anche in questa occasione vogliamo dimostrare cosa siamo in grado di fare''. Rispondendo alle domande dei giornalisti a proposito della capacità di Trapani in termini di ricettività alberghiera, D'Alì ha detto che ''ospiteremo gli addetti ai lavori su navi - albergo. E' una scelta che abbiamo fatto per dare la possibilità a quanti arriveranno a Trapani di poter con più facilita avere a disposizione le strutture ricettive. In provincia ci sono ventimila posti letto e Trapani ha la fortuna di essere in una posizione baricentrica, per cui si giunge facilmente in città da diverse zone della provincia in tempi brevi. Nel caso in cui i posti disponibili non dovessero bastare c'è anche Palermo, con i suoi cinquantamila posti letto, distante appena un'ora di macchina da Trapani. E ci sono, soprattutto nelle isole, le opportunità offerte dalle strutture alternative (villaggi turistici, case vacanza, ect). Posso assicurare che non ci saranno disagi. Se tutto quello che stiamo facendo non dovesse bastare vorrà dire che il successo della manifestazione sarà andato oltre ogni migliore previsione e questo non potrà che farci felici''. D'Alì ha voluto inoltre porre in evidenza, oltre alle tradizioni marinare della città, anche le ragioni storico - letterarie che ne hanno fatto la candidata ideale per i due Acts dell'America's Cup: ''Nel mare in cui in autunno si correranno le regate - ha detto - si è svolta la prima regata di cui si ha notizia sui testi antichi, quella organizzata da Enea in onore del padre Anchise e cantata da Virgilio''.

''E' stupendo essere qui a Roma - ha detto Michel Bonnefous -, perché l'Italia è stata sempre molto presente nella Luna Rossastoria moderna dell'America's Cup". Bonnefous ha parlato delle novità della 32/a edizione: quattro anni di gara, tredici acts, che coinvolgeranno diverse città, dodici team di dieci paesi diversi. ''A Trapani si svolgeranno gli Acts 8 e 9. La città è un posto fantastico per il vento e per l'ospitalità. Saranno giornate storiche, perché la Coppa America è per la prima volta in Italia''.
''Da alcuni mesi sono a Trapani e stiamo lavorando con grande impegno - ha detto Jean Pierre Maffe -. Trapani è una città bellissima per il clima, per l'ospitalità e perché si mangia davvero bene''.
L'Italia è il paese con la più alta partecipazione a questa edizione dell'America's Cup, grazie a Luna Rossa, Capitalia - Mascalzone Latino e + 39. ''Siamo stati i primi iscritti - ha detto Lorenzo Rizzardi, presidente di + 39 - e siamo alla nostra prima partecipazione. Rappresentiamo il sogno di tutti i velisti''.

''Per noi - ha detto Paolo Martinoni di Luna Rossa - è la terza sfida, ma è nuova con un team rinnovata al 50 per cento, metà italiano e metà straniero''. ''E' come essere al primo giorno di scuola - ha detto Vasco Vascotto, skipper di Mascalzone Latino -. Io sono lo skipper ma qui ho dovuto rappresentare il team, impegnato negli allenamenti. Preferisco andare in barca piuttosto che parlare. Sono orgoglioso però di essere qui, perché voglio rappresentare tutti i ragazzi che stanno preparando le barche per Valencia''.
Oggi, 27 Maggio, alcuni giornalisti della stampa nazionale ed i giornalisti delle testate locali hanno potuto recarsi con un'apposita imbarcazione sui campi di regata e verificare i lavori in corso al porto. Domani, 28 Maggio, a Trapani giungerà il Ministro delle Infrastrutture Pietro Lunardi, che farà un giro per i cantieri dell'area portuale.

Comune di Trapani

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 maggio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia