Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Tre tonnellate e mezzo di hashish sequestrati a Siracusa.

E' il secondo sequestro sequestro più ingente di hashish effettuato in Italia

19 aprile 2008

Tre tonnellate e mezzo di hashish confiscati dagli agenti della squadra mobile di Siracusa. Si tratterebbe del secondo sequestro più ingente di hashish effettuato in Italia dopo quello compiuto a Cagliari dalla Guardia di Finanza, nell'agosto del 2007, quando quando fu sequestrato un peschereccio con a bordo 5 tonnellate di sostanza stupefacente.
Quattro le persone arrestate per traffico di droga. In carcere sono finiti Ruggero Savino, 49 anni, barese e incensurato, e tre siracusani: Sebastiano Boscarino, 56 anni, Marino Miraglia, 35 anni, e Corrado Greco, 28 anni. La droga veniva trasportato su un tir.

L'operazione è iniziata intorno alle 14 dell'altro ieri quando le pattuglie a conclusione di una attività investigativa avviata da tempo hanno individuato un camion all'altezza dello svincolo Siracusa nord dell'asse autostradale Catania-Siracusa. Il mezzo pesante è stato seguito sino a quando ha raggiunto un deposito di autodemolizione in via Emilia nella zona alta di Siracusa.
Il Tir è rimasto fermo per circa un ora, poi è ripartito dirigendosi fuori città, in contrada Cozzo Villa dove è stato raggiunto da un furgone più piccolo. Dopo circa mezz'ora il tir è ripartito avendo davanti un'auto-staffetta con due persone a bordo. Il Tir e l'auto si sono diretti verso l'autostrada per Catania e, poco prima dell'ingresso di Cassibile i poliziotti sono entrati in azione. La droga suddivisa in 98 colli del peso di una trentina di chili ciascuno era nascosto nel tir dietro alcuni armadietti metallici ed altri mobili. Altri sette colli pieni di hashish sono stati invece poi trovati all'interno di un furgoncino in disuso nel deposito di autodemolizione di via Emilia.
Ruggero Savino, titolare di una piccola impresa di autotrasporti, era alla guida del Tir carico di hashish. I due uomini che erano sull'auto-staffetta, entrambi siracusani, non sembrano avere legami con la criminalità organizzata: Marino Miraglia è un pescatore, Sebastiano Boscarino è custode di un residence. Il quarto arrestato, Corrado Greco, è il titolare del deposito di autodemolizione di via Emilia.

Il valore dell'hashish sequestrato dalla squadra mobile a Siracusa è di circa 8 milioni di euro. Ma, hanno spiegato nel corso della conferenza stampa il questore di Siracusa Antonino Cufalo ed il dirigente della squadra mobile Gennaro Semeraro, questo dato calcolato sul valore all'ingrosso della droga si raddoppia, ed arriva anche a toccare i 20 milioni di euro, se lo si calcola invece al dettaglio.
"Si tratta, per le notizie in nostro possesso - ha spiegato  Semeraro - del secondo sequestro più ingente di hashish effettuato in Italia dopo quello compiuto a Cagliari dalla Guardia di Finanza. La nostra attività investigativa comunque prosegue: ci sono ancora alcuni aspetti di questa vicenda sui quali stiamo facendo luce". In particolare gli investigatori - l'attività è stata coordinata dal procuratore capo della Repubblica Roberto Campisi e dal sostituto procuratore Manuela Cavallo - stanno provando a ricostruire il percorso della droga. Da questa operazione si evidenzia, infatti, l'esistenza a Siracusa di grossi depositi di stupefacente. Il camion dopo aver effettuato le due tappe per caricare lo stupefacente - questa sembra essere la ricostruzione più attendibile sulla quale però gli investigatori mantengono il massimo riserbo - era destinato al "mercato" del Nord Italia.

[Informazioni tratte da La Sicilia.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 aprile 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE