Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
 Cookie

Tregua finita. Tornano gli scioperi dei trasporti. Disagi in vista per chi utilizzerà treni e aerei

11 aprile 2007

Ripartono gli scioperi nei trasporti, dopo la tregua per le vacanze di Pasqua. Disagi in vista, già in questa settimana, per chi dovrà viaggiare in treno: venerdì 13 aprile, è previsto uno sciopero nazionale di otto ore (dalle 9 alle 17) di tutte le sigle sindacali.

Voli in sospeso - Scongiurato, invece, lo stop che era stato proclamato nella stessa giornata dei dipendenti che aderiscono alla Uiltrasporti presenti in Alitalia. Il sindacato ha, infatti, fatto slittare la protesta a mercoledì 18 aprile, per unirsi allo sciopero di 24 ore dei dipendenti di terra di Alitalia che aderiscono a Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl e Sdl. La protesta, però, potrebbe essere sospesa: tutto dipenderà dalle proposte che la compagnia aerea presenterà nell'incontro di oggi, mercoledì 11 aprile, ai sindacati che chiedono il rinnovo del contratto, scaduto dal 2003.
Lunedì 23 aprile, ad incrociare le braccia per quattro ore ((12-16) saranno, invece, i lavoratori dell'Enac iscritti a Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl e Sdl. Quest'ultima agitazione probabilmente per non ci sarà. L'Enac infatti smentisce che in tale data ci sarà uno sciopero.

Uno stop contro i tagli - Allo sciopero nelle ferrovie, i sindacati hanno invitato i lavoratori ad una partecipazione totale ''per richiamare l'attenzione del governo - ha rilevato la Uiltrasporti - sui tagli ai servizi sociali che l'impresa si appresta a fare'', sulla ''mancanza di definizione del piano d'impresa e di regole per la liberalizzazione del trasporto ferroviario, sul mancato avvio del confronto per il rinnovo del contratto''. Obiettivo dello sciopero, secondo la Cisl, è ''una concreta e coerente azione di rilancio a tutto campo'' delle Ferrovie.
Obiettivo concertazione - L'Orsa, da parte sua, ha espresso ''serie preoccupazioni sul reale interesse del governo a dotare il trasporto ferroviario nazionale di un sistema efficiente, sicuro e soprattutto utile al rilancio economico del Paese e alla mobilità dei suoi cittadini'' e in assenza di interventi risolutivi il sindacato ha minacciato che lo sciopero del 13 aprile sarà ''solo il primo di una nuova stagione di lotta''. Stesso avvertimento è arrivato dall'Ugl, secondo cui ''i problemi delle Ferrovie si risolvono solo con un tavolo di concertazione tra governo, sindacati e azienda''.

Salari Alitalia - Quanto all'Alitalia, mercoledì 18 aprile sono previste le prime 24 ore del pacchetto di 48 proclamato dai sindacati che rappresentano i lavoratori di terra e che chiedono il rinnovo del contratto, in particolare il riallineamento salariale medio di 180 euro sulle retribuzioni sino a fine anno (dal 2008 si riaprono i contratti). La protesta potrebbe essere revocata se l'azienda all'incontro di oggi si presenterà con risposte concrete. E' la condizione posta dai sindacati per sospendere la protesta.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 aprile 2007
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia