Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Tutelare gli agenti della Polizia di Stato affinché essi possano bene tutelare i cittadini

Quali sono le condizioni lavorative delle donne e degli uomini che indossano la divisa

20 maggio 2005

Quale è la condizione di lavoro condotta da tante donne e da tanti uomini che indossano la divisa della Polizia dello Stato, è sconosciuta dalla stragrande maggioranza.
Condizioni lavorative che hanno bisogno di tutela, per migliorare le modalità di tutela che la polizia deve garantire ai cittadini.
Il Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) è impegnato, anche per il mese di maggio, in una raccolta di firme (una petizione popolare ai sensi dell’art. 50 della Costituzione) - che ha coinvolto e sta coinvolgendo decine di migliaia di cittadini in tutta Italia.
Una petizione che possa portare ad una approfondita indagine conoscitiva sulla condizione di lavoro delle donne e degli uomini che vestono la divisa della Polizia di Stato.

Fino ad ora sono state numerosissime le adesioni di personalità politiche ed istituzionali di ogni parte. Le adesioni raccolte verranno consegnate ai presidenti di Camera e Senato per sollecitare tutto il mondo politico. 
Il SAP ritiene questa indagine estremamente utile per affinare quelle soluzioni amministrative, organizzative e legislative necessarie a dare maggiore forza all'apparato di sicurezza del nostro Paese. Il Sindacato Autonomo di Polizia, dopo la prima tornata pubblica che ha portato le sue strutture territoriali davanti alle questure e ai municipi di tutta Italia, prosegue in questa iniziativa che mira a raccogliere, nel giro di due mesi, almeno cinquecentomila firme a sostegno della richiesta.
L'impegno sulla qualità della vita e del lavoro in Polizia è connaturato alla strategia sindacale del SAP, ma la catena di suicidi registrata in questi ultimi anni, con l'impennata di questa prima parte del 2005, ha reso imperativo un salto di qualità che non lascia spazio ad inerzie o tentennamenti di sorta.
Ma non ci sono soltanto i suicidi dei poliziotti a preoccupare il nostro sindacato. Esiste, infatti, una diffusione situazione di diritti negati, che vanno dalla maternità alla mobilità del personale passando per gli infortuni in servizio fino alle storture del sistema sicurezza.
Numeri, documenti, materiale audio e video è disponibile per la stampa e per i cittadini tutti sul sito internet www.sap-nazionale.org

- www.sapcatania.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 maggio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia