Tutte le novità approvate in Finanziaria: dalle maggiori detrazioni per Ici e mutui, alle agevolazioni per i giovani...

19 novembre 2007

Riepilogo del testo definitivo della Finanziaria
Repubblica.it, 16 novembre 2007

Maggiore detrazione Ici sulla prima casa, indipendetemente dal reddito del proprietario, sconti Irpef a favore degli affittuari e dei giovani che vanno a vivere per conto loro. Riforma della tassazione delle imprese con meccanismo semplificati per le piccole imprese. Ma anche, abolizione del ticket di 10 euro sulla specialistica e la diagnostica, aumento della detrazione sui mutui prima casa, detrazione per gli abbonamenti ai mezzi del trasporto pubblico, conferma degli sconti fiscali sulle ristrutturazioni edilizie, sulle spese per gli asili nido. Nutrito il pacchetto 'riduzione dei costi della politica'. Queste alcune delle misure del ddl Finanziaria, votate nei singoli emendamenti ed articoli che hanno superato il voto finale dell'aula del Senato.
Durante l'esame a Palazzo Madama è stato inserito il limite dei ministri a 12 a partire dal prossimo governo, il taglio alle comunità montane e alle indennità dei consiglieri comunali e circoscrizionali, l'eliminazione degli enti inutili.
Tra le novità qualificanti introdotte al Senato, la stabilizzazione dei precari (chiesta dalla sinistra radicale), la riformulazione del tetto allo stipendio dei manager pubblici, con una fase trasitoria che salva i contratti in essere (chiesta dai diniani), l'introduzione della class action voluta da Roberto Manzione (Ud).

Le pricipali misure
ICI: ulteriore detrazione fino a 200 euro, che si aggiunge alla detrazione già in vigore (quella base è di 103 euro). Lo sconto si applica indipendentemente dal reddito. Restano fuori dalla riduzione dell'imposta comunale le ville, castelli e gli immobili di lusso. Per il calo del gettito i Comuni vengono compensati con trasferimenti dello Stato.
SGRAVI PER GLI INQUILINI: detrazione Irpef per chi è in affitto, pari a 300 euro per i redditi sotto i 15.493 euro e a 150 euro per chi ha un reddito maggiore. I giovani tra 20 e 30 anni che vanno a vivere per conto proprio godranno per i primi tre anni di una detrazione più alta, pari a 991,60 euro se i loro redditi non superano i 15.493 euro.
RISTRUTTURAZIONI: prorogata per il 2008, 2009 e 2010 la detrazione Irpef del 36% sulle ristrutturazioni edilizie e l'Iva agevolata. Sconti fiscali più consistenti sono previsti per la riqualificazione energetica degli edifici.
TESORETTO E SALARI: l'extragettito che dovesse emergere nel 2008 verrà destinato interamente ad alleggerire la pressione fiscale sul lavoro dipendente attraverso la detrazione per la produzione di reddito.
TICKET: anche per il 2008 viene abolito il ticket di 10 euro sulle ricette per la specialistica e la diagnostica.

IRES: l'aliquota scende dal 33% al 27,5% ma la misura viene compensata attraverso l'ampliamento della base imponibile (tra cui la stretta sulla deduzione degli interessi passivi). Tra le novità, è stata prevista per le imprese la possibilità di dedurre una quota degli interessi passivi che si formano a seguito dei ritardi dei pagamenti della PA. Anche le piccole imprese e le società di persone (che versano l'Irpef) possono scegliere l'aliquota del 27,5%, se più conveniente, ma solo per la parte di utili reinvestiti.
IRAP: riduzione dell'aliquota dal 4,25% al 3,9%.
FORFETTONE: le microimprese con fatturato fino a 30.000 euro possono optare per una imposta forfettaria sostitutiva del 20%.
TAGLIO MINISTERI: con le nuove disposizioni, che riprendono la legge Bassanini, il governo non potrà avere più di 12 ministri e non dovrà superare il tetto di 60 tra ministri, vice ministri e sottosegretari. Le nuove disposizioni entrano in vigore con il nuovo esecutivo.
CREDITO D'IMPOSTA PER IL SUD: torna l'incentivo per le assunzioni a tempo indeterminato nel Sud. I datori di lavoro che nel 2008 incrementano il numero di lavoratori con contratto a tempo indeterminato in Calabria, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise hanno diritto per gli anni 2008, 2009 e 2010 ad un credito di imposta pari a 333 euro al mese per ciascun lavoratore. Il credito d'imposta sale a 416 euro nel caso di assunzione di donne.
PRECARI: si precisa che l'accesso ai ruoli della PA avviene per concorso. Le singole amministrazioni predispongono un piano triennale per la stabilizzazione di coloro che, con le varie tipologie di contratti precari, hanno maturato tre anni di anzianità di servizio. A coloro che hanno lavorato come Co.co.co sarà riconosciuto, al momento dei concorsi, un punteggio in più.
PRECARI CROCE ROSSA: anche per loro sono previste le assunzioni con le stesse regole dei lavoratori della PA. Se l'organico della Croce Rossa non presenta posti vacanti, i precari potranno essere gradualmente integrati nel servizio sanitario nazionale.
STRETTA SU DETRAZIONI FAMILIARI INDEBITE: previsti controlli incrociati più stringenti, attraverso il sostituto d'imposta, sulle detrazioni che sono indebitamente utilizzate.
INDENNITA' PARLAMENTARI: lo stipendio di senatori e deputati è bloccato per 5 anni. Stop agli adeguamenti automatici.

TETTO STIPENDI MANAGER: lo stipendio dei manager pubblici non può superare quello del primo presidente della Cassazione (274.000 euro). Da questo limite sono esclusi 25 top manager, che deciderà la Presidenza del Consiglio, la Banca d'Italia le Authority di settore. La norma non si applica agli artisti Rai che hanno contratti di prestazione d'opera. I contratti in essere di tipo privatistico sono esclusi dal taglio fino alla scadenza naturale del contratto. Per i contratti in essere di diritto pubblico è previsto un taglio graduale che in 4 anni porti gli stipendi entro la soglia fissata.
STIPENDI RAI: quelli dei dirigenti e dei conduttori dovranno essere comunicati alla Commissione di vigilanza.
DERIVATI: i contratti di prodotti derivati sottoscritti dagli enti locali devono essere improntati ''alla massima trasparenza'' certificata dalla bollinatura del ministero dell'Economia. Gli enti, a loro volta, devono certificare di aver preso visione dei rischi.
CLASS ACTION: l'azione collettiva risarcitoria entra nell'ordinamento italiano e diventa efficace dal 30 giugno 2008. Le associazioni abilitate sono quelle riconosciute dal Consiglio nazionale dei consumatori e quelle ulteriori previste in un successivo decreto.
ASSEGNO INABILI E ORFANI: 30 milioni di euro per ridefinire i livelli di reddito e gli importi degli assegni ai nuclei familiari con un componente disabile e agli orfani.
ASILI NIDO: vengono prorogate la detrazione fiscale del 19% per le spese, fino a 632 euro per ogni figlio, sostenute dalle famiglie per gli asili nido.
MUTUI PRIMA CASA: aumenta la cifra degli interessi passivi ammessi alla detrazione del 19%. Si passa dai 7 milioni di lire, indicati nel testo unico delle imposte sui redditi, a 3.976,72 euro.
NEGOZI E SCONTRINI: niente più 'gogna fiscale' per i negozi che non emettono scontrini e vengono temporaneamente chiusi. Restano i sigilli ma sulla saracinesca non verrà esposto il cartello 'chiuso per irregolarità negli scontrini'. Norme più soft: per la sospensione della licenza la mancata emissione dello scontrino deve essere riscontrata quattro volte in cinque giorni (anziché tre volte) e le violazioni dovranno essere commesse in giorni diversi.

AGEVOLAZIONI ANTI RACKET: le imprese che abbiano denunciato estorsioni sono escluse da eventuali aumenti di aliquota Irap e delle addizionali che le Regioni dovessero decidere per ripianare i loro disavanzi.
TESSERE BUS: detrazione Irpef del 19% sugli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale fino ad un importo non superiore a 250 euro.
CANONE RAI: è abolito per gli over 75 con un reddito familiare complessivo non superiore a 516,46 euro al mese.
COMUNITA' MONTANE: previsti razionalizzazioni e contenimento dei costi per circa 30 milioni di euro nel 2008. Le comunità montane dovranno essere costituite da non meno di 7 comuni con gran parte del territorio situato ad almeno 500 metri dal livello del mare.
GIRO DI VITE PER INDENNITA' CONSIGLIERI: niente più 'stipendi' per i consiglieri circoscrizionali, comunali e provinciali. Verrà assegnato un gettone di presenza per la partecipazione a consigli e commissioni. Stretta anche sui rimborsi per le missioni.
STRETTA ALLE SPESE P.A.: le auto di servizio non potranno superare in media i 1.600 cc (escluse quelle dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine). Gli uffici devono usare la posta elettronica, più conveniente di quella cartacea, e per le telefonate si deve usare il sistema Voip (con internet).

8x1000 IRPEF: stanziati ulteriori 60 milioni per il finanziamento per il 2008 della quota di competenza dello Stato.
5X1000 IRPEF: il tetto di spesa per il 2008 (riferito all'anno di imposta 2007) da destinare al volontariato, alle Onlus e alla ricerca viene portato da 250 a 400 milioni di euro. Inoltre la disciplina del 5x1000 dell'Irpef viene prorogata all'anno di imposta 2008.
SANGUE INFETTO: i soggetti danneggiati dalle trasfusioni avranno i risarcimenti. Stanziati 180 milioni di euro per il periodo 2008-2017. Le risorse vengono reperite dall'aumento delle accise sulle sigarette.
LAVORATORI FRONTALIERI: i redditi prodotti all'estero, in zone di frontiera e in Paesi limitrofi da lavoratori residenti in Italia godono di una franchigia di 8.000 euro. Le tasse si pagano solo sulla parte eccedente tale limite.
TABACCAI: credito di imposta fino a 3.000 euro l'anno per tre anni (2008, 2009, 2010) a favore dei tabaccai che si dotano di sistemi di sicurezza e di strumenti per il pagamento con bancomat o carte di credito.
GPL ZONE MONTANE: viene prorogata per tutto il 2008 l'accisa agevolata per il gasolio e il gpl da riscaldamento. Proroga anche delle agevolazioni fiscali per le reti di teleriscaldamento alimentate con biomassa.
RICCOMETRO A PROVA DI FURBI: chi dichiara una situazione reddituale della famiglia (Isee, ossia indicatore della situazione economica equivalente) non veritiera per poter accedere, indebitamente, ai servizi sociali, potrà essere facilmente scoperto. La dichiarazione Isee sarà trasmessa all'Agenzia delle Entrate che procederà a controlli incrociati, se necessario anche presso le banche.

CONTROLLI PREZZI ALIMENTARI:
l'Osservatorio presso il ministero delle Politiche agricole controllerà l'andamento dei prezzi nelle filiere agroalimentari e segnalerà le anomalie. I dati saranno resi pubblici attraverso i mass media. Previsti anche panieri di generi di largo consumo.
ACCERTAMENTO UTENZE TELEFONICHE: anche per i servizi di telefonia fissa, mobile e satellitare dovrà essere indicato in futuro il codice fiscale. Questo renderà possibile potenziare la lotta all'evasione, soprattutto immobiliare, e all'economia sommersa.
RIVALUTAZIONE TERRENI: si riapre l'operazione portandola ai beni posseduti al primo gennaio 2008. Maggiori entrate previste: 43 milioni.
VIA ENTI IDRICI E RIFIUTI: dal primo luglio 2008 sono sciolti e la gestione dei rifiuti e dei servizi idrici passerà alle Province, sulla base di nuovi ambiti territoriali che le Regioni dovranno definire. I risparmi saranno utilizzati per la manutenzione delle reti e per la riduzione delle bollette.
SCUOLA: nell'anno scolastico 2008-09 il personale docente sarà ridotto di 2000 unità per un risparmio di 20 milioni nel 2008 e 60 nel 2009.
PROROGA CIG: in attesa della riforma complessiva degli ammortizzatori sociali vengono stanziati 460 milioni per la proroga nel 2008 della cassa integrazione e delle indennità di mobilità e disoccupazione.
FONDO NON AUTOSUFFICIENZA: risorse incrementate di 100 milioni di euro per il 2008 e di 200 milioni per il 2009.
FONDO CONTRO VIOLENZA ALLE DONNE: previsti 20 milioni.
ENERGIA: in arrivo incentivi per l'energia prodotta da fonti rinnovabili. Gli incentivi Cip6 vengono concessi solo agli impianti realizzati e operativi e non a quelli autorizzati ma non ancora realizzati. Eventuali deroghe devono essere definite entro marzo 2008. Il valore medio dei prezzi del metano, ai fini della determinazione del parametro di calcolo per gli incentivi Cip6, è determinato dall'Authority per l'energia.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 novembre 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia