Tutte le sentenze nel processo a Saddam Hussein

06 novembre 2006

Con Saddam Hussein sono stati processati per la strage nel villaggio sciita di Dujail nel 1982 sette coimputati, tra cui tre potenti ex gerarchi del suo regime.

BARZAN IBRAHIM AL-TIKRITI: fratellastro di Saddam, come capo del Mukhabarat, lo spietato servizio segreto iracheno, è ritenuto responsabile della morte di migliaia di persone torturate dai suoi uomini. Numero 38 della lista dei most wanted, è ammalato da tempo di cancro. Condannato a morte.

AWAD HAMED AL-BANDER: ex capo del Tribunale rivoluzionario, la massima istanza giudiziaria ai tempi del regime di Saddam, è accusato di aver organizzato processi farsa contro gli oppositori del regime che finivano con inevitabili condanne a morte. In particolare Bander fu il giudice chiamato a decidere la sorte dei 142 sciiti di Dujal condannati alla pena capitale per aver tentato di uccidere Saddam. Condannato a morte.

TAHA YASSIN RAMADAN: nato nel 1938, vicepresidente fino al 2003, entrò a metà degli anni 50 nelle file del partito Baath per poi diventarne uno degli esponenti di punta al fianco di Saddam. Accusato della morte di migliaia di sciiti nel 1991 nell'Iraq meridionale dopo la fine della prima guerra del Golfo, e di migliaia di curdi a nord nel 1988, era il numero 20 nella lista statunitense dei 55 ricercati del vecchio regime. Condannato all'ergastolo.

LE ALTRE CONDANNE - Abullah Kathim Rawaid: funzionario del Baath a Dujail. Condannato a 15 anni di carcere. Ali Dayih Ali: funzionario del Baath a Dujail. Condannato a 15 anni di carcere. Mizhir Abdullah Kathim Ruwaid: funzionario del Baath a Dujail. Condannato a 15 anni di carcere. Moghammed Azawi Ali: funzionario del Baath a Dujail. Prosciolto come aveva chiesto il pubblico ministero.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 novembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia