Un 2008 all'insegna del rincaro. Dopo pane, pasta, carburante, luce gas arrivano gli aumenti di acqua e rifiuti

11 dicembre 2007

Nei giorni scorsi con amara ironia avevamo “augurato” un Buon 2008 a tutti gli italiani dando la notizia dei rincari previsti nelle bollette di luce e gas (leggi), senza aver parlato dei rincari che già abbiamo avuto, e che sembra si rafforzeranno, sul fronte carburanti, assicurazioni e treni.
Oggi con la stessa ironia ma con una rinnovata amarezza informiamo che il 2008 sarà segnato anche dai rincari dell'acqua, dei rifiuti e... chissà.
Per le famiglie italiane, insomma, non esiste tregua. La stangata sui servizi pubblici locali arriverà, in particolare, con la bolletta dell'acqua che costerà tra i 15 e i 20 euro in più, mentre per quella sui rifiuti, avrà una lievitazione tra i 25 e i 30 euro.
Secondo le stime di Adusbef e Federconsumatori, tra acqua e rifiuti le famiglie si troveranno a pagare nel 2008 ben 50 euro in più.

Come accennavamo all'inizio, agli aumenti che scatteranno dal 2008 devono essere aggiunti ai 44 euro in più che già stiamo pagando: secondo il consuntivo 2007 fatto dai consumatori, 20 euro in più per l'acqua (+8%) e 24 euro in più per la nettezza urbana (+11%). In totale, nell'anno che sta per terminare, l'aumento dei costi per le famiglie italiane è stato di di ben 1.216 euro. Uno stipendio intero! Il consuntivo ha segnato infatti gli aumenti dei prodotti alimentari e quello dei mutui variabili per 170 euro per 3.200.000 famiglie che, rapportato all'universo famiglie, rappresenta un aggravio per famiglia media di 24 euro al mese, pari a 288 euro annui [leggi]. Quindi, salutiamo un anno “terribile” e ne accogliamo un altro non certo migliore.
Adusbef e Federconsumatori ritengono, comunque, positivo che la Finanziaria abbia costituito il cosiddetto “Mister Prezzi” poiché tutto ciò che “può servire a verificare, controllare e possibilmente prevenire prezzi e tariffe nel nostro mercato è cosa utile”. Ma auspicano che questa figura sia dotata anche di poteri sanzionatori sia contro le anomalie, le speculazioni e le disattese normative che si possano verificare nel mercato con occhio particolare ai settori assicurativi e bancari.

E da un blogger americano alcuni utili consigli per risparmiare con felicità...
Come tagliare le spese e vivere felici
di Gabriele De Palma (Corriere.it, 01/12/2007)

Le vacanze si avvicinano, le tredicesime - per chi ce l'ha - contribuiranno a farci passare un Natale meno povero, ma i consigli per risparmiare sono sempre preziosi. Soprattutto di questi tempi. Un blogger statunitense specializzato in consigli sul risparmio domestico ha stilato un elenco delle azioni che riducono le nostre spese.

GLI ACQUISTI
Acquisti online -
Se il negozio online è ben allestito si trovano gli stessi prodotti spesso con buone offerte. Soprattutto se le spese di spedizione sono a carico del negoziante (il che in genere accade per gli ordini consistenti).
Caccia ai codici promozionali e ai coupon - Una rapida ricerca sul web vi indicherà chi ha le migliori offerte promozionali. L'equivalente online dei campioni di creme in profumeria.
Comprare all'ingrosso - Soprattutto se avete de bambini l'acquisto di prodotti formato famiglia o addirittura all'ingrosso contribuisce a un notevole risparmio.
Usare l'open source - O meglio considerarlo nella scelta dei software e del sistema operativo del proprio pc. Il risparmio sull'acquisto è sensibile, l'assistenza invece costerà facilmente qualcosa in più rispetto alle alternative non open. Ma sul lungo periodo il vantaggio economico è assicurato.
No logo per i prodotti comuni - Un buon risparmio si ottiene anche non acquistando prodotti comuni griffati da grandi marchi. La carta d'alluminio, le medicine - di cui sono in commercio le versioni generiche -, la carta igienica non meritano un brand famoso che ne assicuri la qualità. Sono prodotti di uso comune e quelli griffati includono nel prezzo anche le campagne pubblicitarie.

DIVERTIMENTO
Niente cinema, tutti a casa col dvd - Anziché andare al cinema, affittate un dvd e fatevi i popcorn in casa. Risparmierete almeno 5 euro. Se poi riuscite a scaricare o affittare un film - legalmente - dalla Rete, il risparmio sarà ancora maggiore.
Niente bar, gli amici a casa - Simile alla soluzione precedente, prevede di non uscire di casa per andare a sperperare i soldi in pub, enoteche e bar. Invitate gli amici a casa e comprate gli alcolici al supermercato. In base alle vostre abitudini alcoliche il risparmio potrebbe essere davvero notevole. Basta cocktail. - Meglio la birra, e non solo per la salute del bevitore.
Biblioteche - Niente più libri da possedere, se non gli indispensabili. Per tutti gli altri ci sono le biblioteche, che permettono di risparmiare, oltre a tanti soldi, anche molto spazio sugli scaffali della vostra libreria.

IN CASA
Niente più linea telefonica fissa e contratto telefonico - Eliminate così tutti i canoni e se riuscite fatevi un contratto per la sola trasmissione dati, la naked broadband. Per parlare userete il VoIP. Disdire i pacchetti premium inutilizzati. Avete un bouquet di Sky o su digitale terrestre? Siete sicuri di sfruttare al pieno quello che vi offrono e che state pagando? Controllate che non ci siano offerte, magari dello stesso fornitore di contenuti, che fanno più al caso vostro. Confronta le offerte per la Adsl e i piani tariffari della telefonia mobile. E se non volete impazzire inseguendo tutti gli operatori, affidatevi ai siti specializzati in comparazioni prezzi.
Pianificate i vostri spostamenti - Anziché andare oggi dal droghiere, domani al supermercato e dopodomani chissà dove. Organizzatevi in modo da raggruppare le commissioni in un solo tragitto. Si risparmia tempo e costo dei trasporti.
Ridurre i consumi energetici - I modi sono molti, a partire dall'abolire lo stand-by dei vostri dispositivi elettronici. Almeno di notte, quando dormite, spegnete del tutto pc, stereo, tv e quant'altro. E togliete i caricabatteria dalle prese.

IN BANCA
Carta di credito -
Non lasciate che la vostra carta di credito vada in rosso. Usate i risparmi per ripianare i debiti.
Conto corrente - Leggete con attenzione le comunicazioni della vostra banca. Gli errori di contabilità sono frequenti, anche se spesso piccoli. Prendetevi un paio di minuti e leggete con attenzione cosa dicono le informative del vostro istituto di credito. Confrontate i costi del vostro conto. Al di là degli errori di contabilità, il vostro conto potrebbe costare meno di quello che spendete attualmente. Verificate se la vostra banca, o magari una concorrente, vi può offrire qualcosa di meglio.
Attenzione ai prelievi Bancomat - Non prelevate i soldi da sportelli che non sono convenzionati con la vostra banca, in tal caso pagherete una commissione inutile.

A TAVOLA
Meno ristoranti - Mangiate a casa, se non siete un disastro ai fornelli pagherete molto meno e mangerete pure meglio. Pizza e birra costano in media 10 euro, con gli stessi soldi in casa vi cucinate una bistecca o un trancio di tonno fresco e un'insalata. Se poi vi fate la pizza da soli spenderete 9 euro in meno.
Niente cibi precotti e di rosticceria - Anche in questo caso, spendendo un po' più di tempo, risparmierete molti soldi. Stop alle bibite gasate. Sostituire le bevande gasate con acqua minerale. Un risparmio notevole anche per la salute. Niente piatti di carta. Né tovaglioli, posate, bicchieri di plastica. Usate vettovaglie lavabili e lavatele a mano: la lavastoviglie consuma.

IN UFFICIO
Assicurazione - Giovane? Single? Allora non vi serve l'assicurazione sulla vita.
Portatevi il cibo da casa - Variante dello sciopero dei ristoranti, il consiglio è di abbandonare i bar per la pausa pranzo. Preparatevi tutto a casa e portatelo con voi. Decaffeinati. Il caffè vi serve per non addormentarvi in ufficio ma se riusciste a farne a meno risparmierete dai 3 ai 5 euro in media al giorno. Al limite fatevelo a casa e portatelo in un thermos con voi. Distributori proibiti. Anche le spesucce come lo snack preso a un distributore automatico possono incidere sul bilancio mensile. Fateci attenzione.

EFFETTI PERSONALI
Stop smoking - Più facile a dirsi che a farsi (senza voler spendere un sacco di soldi in programmi di disintossicazione) ma il risparmio economico è, soprattutto per i fumatori incalliti, enorme. Fino a 10 euro al giorno.
Palestra - Molti hanno abbonamenti che non utilizzano. E poi a cosa vi serve andare in palestra quando potete correre nei parchi e fare esercizio a casa vostra?
Capelloni - Infine si può risparmiare anche sul barbiere. Barba e capelli lunghi, e il vostro aspetto da Robinson Crusoe sarà ricompensato dal conto in banca.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 dicembre 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia