Un anno di RaiMed

L'unica realtà mediatica occidentale che trasmette in lingua araba.

04 maggio 2002
Nel 2001 ha ricevuto nomination e menzione speciale agli Award per i migliori canali satellitari.

Una sua troupe, ancora una volta unica esponente del mondo occidentale, è stata invitata in Libia da Gheddafi e autorizzata a riprendere i lavori del Congresso del popolo.

Raimed, il canale satellitare della Rai nato per favorire il dialogo con i paesi del sud del Mediterraneo e realizzato in buona parte dalla redazione Rai di Palermo, festeggia un anno di trasmissioni.

"Dodici mesi di affascinante sperimentazione - racconta il responsabile Giancarlo Licata - che ci hanno dato grandi soddisfazioni e hanno permesso di dimostrare le potenzialità di una realtà periferica come la nostra, che è riuscita a produrre per tutto l'anno 36 minuti di trasmissione quotidiana.

La maggiore soddisfazione? A parte gli Award, il rapporto di fiducia e collaborazione attivato con paesi come Algeria, Tunisia e Giordania. Quest'ultima utilizza le nostre trasmissioni per la cattedra di Italiano dell'Università e ci chiede di incrementarle".

Fonte: La Repubblica

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 maggio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia