Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Un'estate a pericolo ingorgo. Sono 200 i cantieri autostradali che si protrarranno in Italia per tutta l'estate

L'incubo dell'Italiano medio? Un'estate bloccati in autostrada

08 giugno 2005

Il rientro dal ponte del 2 giugno è stato quello che potremmo chiamare un ''assaggino'' del rischio che si potrà correre sulle autostrade italiane per questa estate 2005.
Sulle vacanze, sempre più vicini, aleggia l'ombra di quasi 200 cantieri aperti sulle autostrade, il doppio rispetto al 2003. Il rischio è quello di passare lunghe tranche dei propri giorni di riposo bloccati all'interno di chilometrici serpentoni, attanagliati dal caldo e dallo stress.

Un tragedia annunciata senza interventi risolutivi, come la chiusura di almeno la metà dei cantieri.
Secondo l'Aiscat, l'associazione dei 23 gestori che si dividono il traffico, nei giorni scorsi risultavano aperti ben 172 cantieri da Torino a Palermo: il record va ai 38 presenti sulla A4, la Torino-Milano; e sono 23 i lavori in corso sulla A1 da Milano a Napoli, 10 quelli sulla A22 Modena-Brennero e 8 sulla A20, la Messina-Palermo.
In molti casi si tratta di opere non rinviabili, come quelle per la Tav, l'Alta velocità ferroviaria, o quelle necessarie per completare la costruzione della terza corsia sulla variante di valico tra Bologna e Firenze.

Ma studiando attentamente la lunga lista dell'Aiscat, si scopre che in 46 casi su 172 (in pratica uno su quattro) i lavori dureranno almeno fino alla metà di luglio e, di conseguenza i cantieri resteranno in funzione anche ad esodo iniziato. Altri 69 cantieri, invece, sono stati aperti per permettere la manutenzione ordinaria delle tratte stradali, come ad esempio la pavimentazione.
Questi ultimi rientrano nella lista dei lavori probabilmente rinviabili - ma necessari per poter ''chiedere'' eventuali aggiornamenti tariffari - e che, nella migliore delle ipotesi saranno chiusi proprio per evitare nodi nei giorni caldi del calendario autostradale: venerdì 1 luglio, primo giorno di esodo estivo, il fine settimana compreso tra il 29 e il 31 luglio e ogni week-end a partire dal 20 agosto al 4 settembre.

Rimarrebbe l'opzione ''partenze intelligenti'', ma se l'italico popolo delle vacanze viene illuminato tutto nel medesimo istante, il pericolo ingorgo semplicemente si sposterà temporalmente: imbottigliati in autostrada a fine giugno o nella seconda settimana di luglio, nelle fresche ore mattutine...

Di seguito gli indirizzi di alcuni siti che possono risultare utili:

www.autostradesiciliane.it

www.autostrade.it

www.enteanas.it

www.polstrada.it

www.protezionecivile.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

08 giugno 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia