Un piano per rilancio del comprensorio dell'Alto Belice Corleonese

Il contratto d'Area prevede attività di ricerca e studi di fattibilità

23 aprile 2003
"Un programma per favorire gli investimenti nel comprensorio e per elevare il livello tecnologico delle imprese e per aprire nuovi mercati ed elevare il livello di sicurezza nel territorio" è stato avviato dal Comune di Monreale.

L'iniziativa per rilanciare le attività economiche nel comprensorio dell' Alto Belice Corleonese è stata promossa dal sindaco di Monreale, Presidente del Consorzio Sviluppo e Legalità, e coinvolge tutti i 21 Comuni del comprensorio tra Monreale e Corleone.

"Il contratto d'Area prevede attività di ricerca e studi di fattibilità - afferma una nota - per programmare interventi e investimenti, iniziative di promozione e di pubblicità sui programmi di Sviluppo e attività per la selezione di iniziative turistiche, imprenditoriali e di sorveglianza e controllo sugli investimenti".

E' stato realizzato un protocollo di intesa che dopo la sottoscrizione da parte delle parti pubbliche e dei soggetti privati, sarà inviato al Dipartimento per lo Sviluppo delle Economie Territoriali della Presidenza del Consiglio e al Ministero per l'economia e le Finanze.

In Sicilia sono già attivi i Contratti d'area di Caltagirone, Catania e Gela. Alla iniziativa hanno già aderito numerosi imprenditori privati, sigle sindacali ed associazioni di categoria.

Nei prossimi giorni il sindaco di Monreale presenterà a Roma al Vice Ministro per l'economia Gianfranco Miccichè la bozza del progetto di sviluppo economico.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 aprile 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia