Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Una boccata d'ossigeno per i Comuni siciliani

La Regione sblocca 180 milioni che serviranno a rianimare le ormai esangui casse comunali dell’intera Isola

17 dicembre 2012

Boccata d'ossigeno per i Comuni siciliani. La Regione ha sbloccato 180 milioni di euro destinati agli Enti locali ed ha individuato ulteriori risorse da assegnare come compensazione a seguito della soppressione dell’addizionale all’accise sull’energia elettrica. Soldi che serviranno a rianimare le ormai esangui casse comunali dell’intera Isola.
"Diamo atto al presidente Crocetta di aver agito con tempestività e ciò ci fa ben sperare di risolvere in tempi brevi anche le altre criticità che coinvolgono tutti i Comuni dell'Isola", hanno sottolineato Giacomo Scala e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell'Associazione dei comuni siciliani.
Esprimendo "soddisfazione" perché "sono state accolte alcune richieste avanzate durante l’assemblea dei sindaci" che si è svolta la settimana scorsa e alla quale ha partecipato il neogovernatore, AnciSicilia si augura che "si trovi al più presto un percorso condiviso per la stabilizzazione dei precari e per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti. E che si possa inoltre - hanno spiegato Scala e Alvano - arrivare alla chiusura della trattativa sul federalismo fiscale".

Dalla Giunta regionale, che giovedì scorso si è riunita eccezionalmente nel quartiere Librino, a Catania, un aiuto fondamentale per alleviare la crisi di liquidità che mette in ginocchio i Comuni e le imprese, ma sono tanti ancora i nodi da sciogliere: tra i principali segnalati dall'AnciSicilia, i trasferimenti statali e regionali; il Consiglio e il Fondo delle autonomie locali; le risorse del Po Fesr. E poi, appunto, il tema dei rifiuti, dei precari e del federalismo fiscale. Tutto per tenere in vita il sistema delle Autonomie locali, altrimenti, ha detto Scala "se salta questo sistema, salta tutto il Paese". [Fonte: Italpress - Corriere del Mezzogiorno]

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 dicembre 2012
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia