Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Una lentezza impressionante e il riconteggio dei voti

Così vanno a finire sempre le elezioni a Palermo. Ma non si era risolto tutto?

10 maggio 2012

A Palermo l'ultimo seggio ha terminato lo spoglio ieri mattina, alle sei. Per tutta la giornata, invece, il sito della Regione è stato oscurato in attesa dei riconteggi nei Comuni al voto alla luce della nuova legge elettorale. Così manca ancora l'ufficializzazione dei risultati e il caos di queste elezioni amministrative continua.
In arrivo, adesso, una valanga di ricorsi, da Palermo con i grillini che chiedono il riconteggio dei voti al resto dei Comuni alle urne, in primis Sciacca, Misterbianco e Villabate.
L’unica certezza il fatto che la Regione, a 48 ore dalla chiusura dei seggi, non ha ancora comunicato i dati definitivi. Solo alle 20 di ieri sera l'assessore agli Enti locali, Caterina Chinnici, ha annunciato la ripresa del collegamento del sito internet: "Dopo un approfondimento giuridico - dice l'assessore - gli uffici hanno provveduto a ricalcolare le percentuali sia per i candidati a sindaco sia per le liste collegate. Mi dispiace che si sia creata questa confusione".

Ma c'è già chi annuncia ricorso. A Sciacca, dove ha vinto al primo turno Fabrizio Di Paola, lo sconfitto Gioacchino Marsala chiede il riconteggio. "Inoltre noi come Pdl lo chiederemo a Villabate, dove il magistrato ha messo a verbale il ballottaggio con il nostro Gaetano Di Chiara ma per la Regione ha vinto Francesco Cerrito, mentre a Cefalù vanno annullate le elezioni per il caso Sgarbi", dice Francesco Scoma del Pdl.
Nessun dato definitivo nemmeno a Palermo, dove il seggio di Mondello ha concluso la conta soltanto ieri alle sei: "I dati non sono ancora definitivi perché il Comune non ha ancora trasmesso i risultati delle ultime venti sezioni", dicono da Palazzo d'Orleans e dal Comune confermano che in dieci sezioni non tornano i conti tra schede e verbali.

Anche in città si annunciano così ricorsi. Il primo sarà quello del grillino Riccardo Nuti, il più votato con 3.176 consensi. Il Movimento 5 Stelle è però fuori da Sala delle Lapidi perché la lista non ha superato la soglia del 5 per cento. Il Movimento Cinque Stelle, infatti, ha dato mandato ai suoi legali di accertare il rispetto della volontà degli elettori espressa all'interno delle cabine. Numerosi rappresentanti di lista della formazione capitanata da Riccardo Nuti, infatti, hanno segnalato anomalie avvenute nel corso dello spoglio. "E' accaduto - racconta Riccardo Nuti - che non sono stati attribuiti alla nostra lista numerosi voti solo perché non era stato apposto nessun segno sul nostro simbolo, quando la volontà di voto era stata chiaramente espressa dall'elettore con l'indicazione del nome di un nostro candidato a fianco del logo del Movimento 5 Stelle". "Un fenomeno questo - sottolinea Nuti - che potrebbe essere perfino sottodimensionato, considerato che avevamo rappresentanti di lista solo in alcune sezioni".
L'azione del movimento Cinque Stelle sarà articolata in due step successivi. "Subito - spiega Nuti - chiedemo l'accesso ai verbali. Se le notizie arrivateci da tantissime parti dovessero trovare riscontro nelle carte, i nostri legali procederanno a presentare ricorso e a chiedere il riconteggio dei voti, chiedendo l'assegnazione di quelli ingiustamente non attribuiti al Movimento".
Anche l'Mpa chiede il riconteggio dei voti: "Occorre istituire una specifica commissione per rivedere in maniera uniforme il risultato alla luce della nuova legge elettorale per una corretta assegnazione dei voti", dice il deputato Mario Parlavecchio.

[Informazioni tratte da Repubblica/Palermo, www.ilgrillodipalermo.it]

- Nelle elezioni tutto regolare (Guidasicilia.it, 09/05/12)

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 maggio 2012
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia