Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Via da Lampedusa, ma non in Tunisia

La protesta di 150 tunisini che ieri sono scappati dal Cie per protestare contro i rimpatri

30 agosto 2011

Circa 150 immigrati tunisini, sbarcati nelle scorse settimane sull'isola di Lampedusa, sono scappati ieri pomeriggio dal centro di prima accoglienza di contrada Imbriacola e sono andati sul molo per protestare. Come confermato dai carabinieri, i tunisini, che sono usciti a gruppetti dalla struttura, si sono recati sul molo per manifestare contro il rimpatrio. Alcuni di loro chiedevano a gran voce di lasciare "al più presto" Lampedusa.
La protesta è proseguita per tutta la notte. Il gruppo di tunisini è stato poi riaccompagnato a bordo di pullman nel centro di accoglienza. Ma qui gli altri tunisini presenti hanno iniziato una fitta sassaiola contro le forze dell'ordine e un carabiniere e un finanziere sono rimasti feriti, anche se non gravemente, dal lancio di alcune pietre.
Solo a notte inoltrata è tornata la calma all'interno del centro, dove sono stati impegnati tutti gli uomini disponibili di Carabinieri e Guardia di finanza per sedare la rissa.
La protesta degli immigrati è nata dopo che alcuni di essi hanno ricevuto telefonate da compagni che erano stati rimpatriati in Tunisia.

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ing, Ansa]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 agosto 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia