Vino & letteratura

Vincenzo Consolo tra i giurati del concorso letterario bandito dalla Carlo Pellegrino di Marsala

19 agosto 2002
L'azienda vinicola Carlo Pellegrino di Marsala bandisce un Concorso Letterario legato al vino, sulla scia di altre analoghe iniziative che hanno visto in passato l'azienda fautrice di attività culturali legate alla valorizzazione ed alla riscoperta del patrimonio storico-archeologico e delle altre ricchezze della nostra terra.

E la vite ed il vino rimangono, senza dubbio alcuno, fra le più importanti risorse culturali, sociali ed economiche della Sicilia.

Per coniugare il vino e la cultura - un bicchiere di vino come stimolo della fantasia e della voglia di scrivere - è nato il Concorso Letterario "Pellegrino",  a conferma di come questo nettare abbia ispirato scrittori e poeti di tutte le epoche.

Presentato nella prima edizione nel corso dei festeggiamenti per i 120 anni dell'azienda, il concorso ha stimolato la creatività di moltissimi partecipanti.
Dall'Alto Adige alla Campania, dalla Lombardia, alla Sicilia.

Tradizionalmente la commissione giudicatrice è formata da giurati autorevoli come lo scrittore Vincenzo Consolo, testimone della felicità culturale di quest'Isola e ad un enologo di fama come Giacomo Tachis, appassionato di questa terra e della sua storia.

Il Regolamento del
 
2° PREMIO LETTERARIO PELLEGRINO

Art. 1 - La Carlo Pellegrino & C. S.p.A., azienda vitivinicola di Marsala (TP), bandisce il 2° premio letterario Pellegrino. Il concorso è aperto a tutti i cittadini residenti nel territorio italiano, senza limiti d'età, ad esclusione dei dipendenti dell'Azienda e loro familiari.

Art. 2 - Ai partecipanti è richiesto l'invio di un racconto in lingua italiana, (per i residenti nella provincia di Bolzano è concesso che il testo venga scritto in tedesco) inedito, ispirato al mondo del vino. Al fine di evitare errori nella lettura si richiede che il racconto, compreso fra le sessanta righe (sessanta le battute per rigo) e 180 righe, ovvero, fra le due e le sei cartelle (ogni cartella è consigliabile che non superi le trenta righe), venga redatto con macchina per scrivere o computer

Art. 3 - Il concorso ha inizio il 15 maggio 2002. I racconti devono essere inviati (le spese di spedizione sono a carico dei concorrenti) a partire dal 01 giugno 2002 ed entro e non oltre il 16 settembre 2002 ( si riterrà valida la data del timbro postale) al seguente indirizzo: Carlo Pellegrino & C. S.p.A., Premio Letterario Pellegrino, Via del Fante 39, cap. 91025 MARSALA (TP). I partecipanti, inoltre, dovranno indicare le proprie generalità e recapito. A quanti lo preferissero, è concesso consegnare quanto richiesto all'indirizzo sopra indicato direttamente al Dott. Sergio Giacalone che provvederà ad apporre la data di consegna sulla busta. Con la partecipazione al concorso, il concorrente intenderà automaticamente autorizzare la Carlo Pellegrino & C. S.p.A., all'eventuale trattamento dei propri dati personali nei termini consentiti dalla Legge 675/96."

Art. 4 - I premi per i vincitori sono i seguenti: al primo classificato un BUONO VIAGGIO del valore di 1.500 euro (millecinquecento euro) e una bottiglia Magnum Duca di Castelmonte Ulysse Etna rosso doc; al secondo classificato un BUONO VIAGGIO del valore di 1.000 euro (mille euro) e una bottiglia Magnum Duca di Castelmonte Gorgo Tondo rosso; al terzo classificato un BUONO VIAGGIO del valore di 700 euro (settecento euro) e una bottiglia Magnum Duca di Castelmonte Cent'Are Nero d'Avola. Il valore dei premi sono comprensivi dell'I.V.A. I premi non richiesti e/o non assegnati saranno devoluti alla Onlus: FONDAZIONE SAN VITO ONLUS, Piazza della Repubblica n. 6 - 91026 MAZARA DEL VALLO (TP)

Art. 5 - L'Azienda si farà carico delle spese di viaggio, vitto e alloggio per i tre vincitori e un loro accompagnatore in occasione della cerimonia di premiazione che avverrà entro il 2002. I vincitori saranno avvertiti a mezzo telegramma postale di essersi classificati nei primi tre posti senza che venga loro specificata la graduatoria; in quella circostanza sarà comunicata loro il luogo e la data di premiazione.

Art. 6 - Alla giuria, composta da: Vincenzo Consolo (presidente), Mauro Remondino, Giacomo Tachis, Andrea Gabrielli, Licia Granello, Fabrizio Carrera, Carlo Cambi, Paolo Marchi, e Sergio Giacalone (in rappresentanza dell'Azienda), verranno recapitati i testi. I giurati disporranno di tre voti ed esprimeranno il loro voto o in seduta congiunta con gli altri giurati o, anche, tramite lettera postale o elettronica inviata alla sede della Azienda. La votazione avverrà abbinando i loro voti disponibili a tre racconti che riterranno meritevoli. La sommatoria di questi voti determinerà una graduatoria dalla quale verranno premiati i primi tre. Ove si verificasse parità di voti, per determinare la graduatoria finale, i voti del Presidente della giuria varranno doppio, e in caso di ulteriore parità, varranno il doppio anche i voti del giurato rappresentante dell' Azienda. Il verdetto della Giuria è insindacabile. Alla verifica della votazione ed alla stesura della graduatoria provvederà il Dr.Alfredo Mineo, Notaio in Marsala, iscritto nel Ruolo dei Distretti Notarili Riuniti di Trapani e Marsala.

Art. 7 - La Carlo Pellegrino & C. S.p.A. si riserva il diritto di pubblicare il lavoro dei premiati segnalati dalla Giuria. Per tale scopo, viene richiesto ai concorrenti di allegare all'elaborato una dichiarazione con la quale esprimono il consenso preventivo alla pubblicazione, con espressa rinuncia al diritto d'autore.

Il presente regolamento è disponibile presso la Sede Sociale della CARLO PELLEGRINO & C.S.p.A., sul sito ufficiale dellì'Azienda ed inoltre verrà divulgato a mezzo opuscoli, stampa, multimediali, audiovisivi e c/o punti di vendita.
Per ulteriori informazioni chiamare lo 0923-719944 (Dott. Sergio Giacalone).

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 agosto 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia