Welcome to Sicilian Jungle!

Dolce&Gabbana portano alla Milano Fashion Week una giungla siciliana fatta di rafia e uncinetto

24 settembre 2019
Welcome to Sicilian Jungle!

Benvenuti nella Sicilian Jungle di Dolce&Gabbana, dove natura tropicale e artigianato italiano regnano sovrani. Sulla passerella di Milano Fashion Week, per la collezione primavera-estate 2020, sfila una giungla siciliana, dove gli elementi dell’isola, cari al brand, di mescolano con quelli della foresta tropicale.

Dolce e Gabbana alla sfilata di Milano Fashion Week

"È una collezione molto felice, riflette ciò che siamo, due persone felici del nostro lavoro e della nostra vita" dice Stefano Gabbana. E in passerella questa felicità si vede: se "Jungle è il mondo e la Sicilia sono le nostre radici", il risultato è un ibrido tutt'altro che scontato.

La Sicilian Jungle di Dolce&Gabbana

Merito anche del grande lavoro artigiano che sta dietro ogni capo che sfila al Metropol davanti a ospiti come Monica Bellucci, in completo pantalone bianco, caschetto e occhiali da diva, l'attrice Sofia Vergara, il sindaco Beppe Sala e la compagna Chiara Bazoli.

La Sicilian Jungle di Dolce&Gabbana

Tra uncinetto, rafia, applicazioni a caldo, intrecci e pelle dipinta, l'80% di ciò che si vede è fatto da mani italiane. "Siamo i più fortunati al mondo, in Italia possiamo fare qualsiasi cosa" dice Gabbana, raccontando che la rafia dei nuovi completi sagomati è stata lavorata dagli artigiani che solitamente intrecciano i cesti a Firenze.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 settembre 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia