Woitila forever

Mangiare poco e spesso, ecco la dieta che ha rimesso il Papa in forma

08 aprile 2003
Il Papa è in forma. Lo si è visto anche domenica, quando le telecamere lo hanno inquadrato da vicino mentre parlava dalla solita finestra alla folla di San Pietro.

Secondo il numero di Tv Sorrisi e Canzoni in edicola da domani la "rinascita" del Papa avrebbe le sue radici in una dieta, una "strategia alimentare", come la chiamano soddisfatti in Vaticano, che permette di dimagrire, di ridurre il rischio di malattie del cuore e della circolazione e che dà maggiore efficienza fisica e mentale.

La strategia, secondo quanto ha appreso Sorrisi, tiene conto, per prima cosa, del fatto che gli alimenti, una volta digeriti e assimilati, determinano variazioni nel sangue dei livelli di alcuni ormoni.

I cibi ricchi di carboidrati (soprattutto bibite dolci, pane, riso, patate, pasta) fanno innalzare il tasso dell'insulina; i cibi proteici, invece, fanno alzare il glucagone. È importante che ci sia sempre un certo equilibrio fra questi ormoni e, soprattutto, è bene non aumenti troppo la concentrazione dell'insulina.

Poca indulgenza, quindi, verso alimenti che apportano carboidrati a rapido assorbimento, come bibite dolci, pane, riso, patate e pasta. È invece attraverso i vari tipi di verdura e di frutta che va assunta la maggior parte dei carboidrati. Fra gli alimenti apportatori di proteine, invece, vanno privilegiati quelli che contengono pochi grassi saturi; la prima scelta ricade, dunque, su pesce, tacchino, pollo, bresaola, prosciutto (deve essere privato delle parti bianche) e sulle parti più magre dei bovini.

Inoltre la strategia alimentare del Papa prevedrebbe che non si rimanga mai troppe ore senza mangiare. E in ogni pasto e in ogni spuntino, in ogni caso, ci devono essere un pò di carboidrati, un pò di proteine e un pò di grassi: l'ideale è che il 40% delle calorie derivi dai carboidrati, il 30% dalle proteine e il 30% dai grassi. A questo regime alimentare del Papa viene aggiunto ogni giorno, rivela Sorrisi, un integratore a base di olio di pesce, grazie al quale l'organismo può ricevere delle sostanze essenziali, gli Omega 3. 

Fonte: GdS

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

08 aprile 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia