È la melanzana la vera regina dell'estate

Elogio all’ortaggio estivo per eccellenza, tra i più versatili da utilizzare in cucina

15 agosto 2017
È la melanzana la vera regina dell'estate

Regina incontrastata dell'estate, la melanzana è un ortaggio che la fantasia culinaria siciliana ha esaltato in tutte le vesti, dalla caponata alle deliziose "quagghi" che si trova ancora oggi in qualche friggitoria storica.
Il suo gusto forte ma delicato è "estivo" come pochi, e ha una versatilità che permette di preparare piatti eccellenti con poco sforzo.
Procuratevi gli ortaggi possibilmente da agricoltura biologica: la resa di quelli del mercato ordinario è nettamente inferiore.
Se non amate l'amarognolo della buccia, prima di cucinarle cospargetele bene di sale fino e poi scolate il liquido, sciacquatele e premetele in un panno: le fette o i tocchi devono essere perfettamente asciutti.

A tocchi piccoli e fritte nell'olio caldo (non bollente) fino a doratura, le melanzane sono squisite sugli spaghetti col pomodoro fresco, una spolverata di formaggio e il basilico (meglio quello a foglie piccole, più rotondo il profumo, più intenso l'aroma) oppure in una ricetta che la tradizione ha visto sparire: con la pasta corta condita con parmigiano grattugiato e ancora abbondanti foglioline di basilico.
A fettine sottili, potrete infarinarle, passarle nell'uovo e nella mollica per ricavarne eccellenti cotolette vegetali.
Oppure, ancora, preparatele "alla parmigiana": fritte (o passate alla griglia o al forno, per essere meno "pesanti" ma, ahimè, anche meno gustose) e alternate ancora con salsa di pomodoro, formaggio e basilico (ma esistono contaminazioni a non finire) per poi essere passate al forno.

O alrimenti, imbottitele con un ripieno simile a quello degli involtini di vitello (pangrattato tostato, caciocavallo a dadini, uva passa, pinoli e un po' di pomodoro), fermandole in uno spiedo o con uno stuzzicadenti, e cuocetele alla piastra.
La tradizione siciliana annovera i medesimi involtini in una ricetta un po' più "robusta", cioè con le fettine di melanzana fritte, poi imbottite e passate al forno con una abbondante spennellata di salsa di pomodoro con un pezzo di formaggio e una foglia di basilico adagiati sopra.
Sono eccellenti (e rapide) anche le polpette, ricavate frullando la melanzana lessata e ben scolata, mischiata a pane raffermo ammollato nel latte e strizzato, uova battute, parmigiano e una spruzzata di cipolla tagliata finissima.


Foto di Paoletta S. - Pasta alla Norma, CC BY 2.0

E ci sono ancora tanti altri modi, ma noi ci fermiamo qui, perché... scusate, ci è venuta fame!

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 agosto 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia