I Vini di Contrada di Mandrarossa raccontano il territorio di Menfi...

In un Sicilia Rosso DOC e in un Sicilia Bianco DOC tutto il fascino e la suggestione delle storie popolari

20 maggio 2019
I Vini di Contrada di Mandrarossa raccontano il territorio di Menfi...

Si chiamano Terre del Sommacco Sicilia Doc e Bertolino Soprano Sicilia DOC: due vini che portano nel cuore l'anima dei rispettivi territori. Sono le nuove etichette presentate da Mandrarossa, dedicate ai vitigni autoctoni siciliani e che fanno parte del progetto Vini di Contrada, nato per unire unito a un accurato studio di selezione di microterroir tutto il fascino e la suggestione delle storie popolari menfitane…

Il progetto dei Vini di Contrada di Mandrarossa

Il progetto dei Vini di Contrada di Mandrarossa

Il progetto muove i primi passi nel 2014 sotto la guida dell'enologo Alberto Antonini con l'intento di ricercare la migliore combinazione tra varietale e terroir all'interno dei 500 ettari di vigneti di Mandrarossa. A lui si unisce nel 2015 l'esperto di suoli cileno Pedro Parra ed inizia così la sperimentazione su una selezione di vigne di circa 75 ettari.

Il progetto dei Vini di Contrada di Mandrarossa

Studi di elettroconduttività volti a studiare la conformazione del suolo e l'analisi dello sviluppo dell'apparato radicale e vegetale della vite in determinate aree ha portato così all'individuazione di due combinazioni suolo vitigno eccezionali da cui hanno origine i due Vini di Contrada: Terre del Sommacco Sicilia Rosso DOC e il Bertolino Soprano Sicilia Bianco DOC.

Una produzione limitata a poche decine di migliaia di bottiglie nata per essere la migliore espressione del territorio viticolo della Sicilia sud Occidentale.

La Contrada di Terre del Sommacco e i suoi vigneti

Il termine Contrada si riferisce a una delle aree più vocate di Menfi, identificate dopo anni di sperimentazioni accuratissime in vigna. I due vigneti di Nero d'Avola dedicati alla produzione di Terre del Sommacco Sicilia DOC crescono sui terreni calcarei della Contrada Miccina, dove beneficiano di un'ottima esposizione a sud ovest e di un'altitudine di 310 mt sul livello del mare.

La felice combinazione tra i suoli limoso calcarei e le brezze marine che giungono dalla costa sud occidentale della Sicilia conferisce a questo Nero d'Avola mineralità, complessità aromatica ed eleganza.

Per la scheda tecnica del Terre del Sommacco Sicilia Doc CLICCA QUI

La storia ritrovata di Terre del Sommacco

Terre del Sommacco Sicilia Rosso DOC

Terre del Sommacco ricorda una storia popolare delle Contrade di Menfi che narra del passaggio dei soldati garibaldini sul territorio.

In una notte di maggio di molti anni fa un giovane ritornava a casa dalla caccia camminando attraversando le campagne di Menfi, illuminate dalla sola luce delle stelle, quando ad un tratto spaventato da delle voci in lontananza andò a nascondersi dietro a dei cespugli di sommacco.

Affacciato dal suo nascondiglio vide sopraggiungere dei soldati dalle divise rosse. Stanchi ed affamati gli uomini si accamparono in una fattoria abbandonata e seduti attorno al fuoco iniziarono a raccontarsi l'un l'altro dei propri viaggi e avventure.

Il giovane affascinato dalle storie dei soldati, rimase nascosto tra le piante di sommacco fino alla loro partenza alle prime luci dell'alba. Tornato a casa il ragazzo raccontò quanto gli era accaduto e quanto aveva udito dai soldati dando così vita ai racconti che hanno ispirato Terre del Sommacco.

La Contrada Bertolino Soprano, terra di Grillo

Dopo studi approfonditi sulle caratteristiche pedoclimatiche degli oltre 500 ettari di vigneti di Mandrarossa, Antonini e Parra hanno individuato nella Contrada Bertolino Soprano il luogo ideale per l'allevamento della varietà autoctona grillo.

Il vigneto di Contrada Bertolino Soprano, che si estende sulla costa sud occidentale della Sicilia su colline a 147m s.l.m., gode di una felice esposizione a sud ovest. Qui le vigne di grillo, allevate a guyot, crescono forti e vigorose grazie al connubio con i suoli calcarei che caratterizzano quest'area.

Suoli dai quali il Bertolino Soprano Sicilia DOC Bianco trae mineralità, intensità e complessità aromatica con note che ricordano la macchia mediterranea che circonda i filari.

Per la scheda tecnica del Bertolino Soprano Bianco Sicilia Doc CLICCA QUI

Le memorie della Contrada Bertolino Soprano

Bertolino Soprano Bianco Sicilia DOC

La bottiglia di Bertolino Soprano si veste delle memorie di Santo, un uomo cresciuto tra le contrade di Menfi che nella sua gioventù cavalcava tra queste colline attraversando vigneti, oliveti e la profumatissima macchia mediterranea siciliana punteggiata dai cespugli di sommacco.

Oggi, ormai adulto, Santo ripercorre quei ricordi guardando il sole tramontare dal cucuzzolo di Pizzo Giuliana a Menfi.

Gli ultimi raggi del sole vanno a irradiare quella terra su cui tante volte si era trovato a scorgere vita e bellezza. Una terra rocciosa, aspra all'apparenza ma che come il nonno soleva raccontargli era fertile e ricca di vita poiché "Dove vi è roccia vi è forza".

- mandrarossa.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 maggio 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia