In Sicilia il lavoro c'è…

Le aziende siciliane cercano lavoratori e vogliono assumere, ma il 21% dei posti resta vacante…

21 maggio 2019
In Sicilia il lavoro c'è…

La storia si ripete: in Sicilia le aziende vogliono assumere ma nel 21% dei casi non trovano candidati adatti.

Lo dice il Rapporto mensile Excelsior redatto da Unioncamere, Infocamere e Anpal, che rivela un altro aspetto: rispetto a maggio 2018, in Sicilia le aziende stanno assumendo meno.

In Sicilia le aziende vogliono assumere ma nel 21% dei casi non trovano candidati adatti.

Per quanto riguarda i posti che restano vacanti, il problema è sempre lo stesso: le aziende rispondono al questionario di Unioncamere sulle previsioni di assunzioni nel prossimo trimestre, ma per la legge sulla privacy Unioncamere non può divulgare queste informazioni.

Le aziende rispondono al questionario di Unioncamere sulle previsioni di assunzioni nel prossimo trimestre, ma per la legge sulla privacy Unioncamere non può divulgare queste informazioni...

Risultato: la rete dei centri per l'impiego e delle agenzie del lavoro non è a conoscenza di queste opportunità, né lo sa la massa di laureati e diplomati che, pur avendo ottimi curricula, non trova lavoro.

La ricerca di nuovo personale si svolge col tradizionale metodo del passaparola, della conoscenza personale, della segnalazione...

La ricerca di nuovo personale si svolge col tradizionale metodo del passaparola, della conoscenza personale, della segnalazione; così spesso accade che i soggetti che si presentano non rispondono alle esigenze professionali dell'azienda.

Un mercato del lavoro non trasparente non consentirà mai di incidere sul bubbone della disoccupazione, che in Sicilia è la più alta d'Europa.

Un mercato del lavoro non trasparente non consentirà mai di incidere sul bubbone della disoccupazione, che in Sicilia è la più alta d'Europa.

In dettaglio, il rapporto Excelsior del mese ancora in corso ci dice che entro maggio le imprese siciliane intendono fare 21.080 assunzioni e 69.470 entro luglio. La percentuale di difficoltà a reperire figure professionali adeguate è stimata nel 21% a maggio e nel 19,8% nel trimestre.

Il rapporto Excelsior del mese ancora in corso ci dice che entro maggio le imprese siciliane intendono fare 21.080 assunzioni e 69.470 entro luglio...

Il trend occupazionale non è, però, positivo, almeno in Sicilia. Infatti, a livello nazionale, le entrate previste a maggio risultano in crescita rispetto allo stesso mese del 2018 nelle regioni del Centro (quasi +8mila). Di segno opposto le attese del Sud e Isole (-8mila entrate). In lieve calo la domanda per le regioni del Nord Est (-2mila), più che compensata dagli ingressi programmati nel Nord Ovest (+6mila).

La crescita della domanda è prevista per gli  operai specializzati e conduttori di macchine...

C'è una crescita della domanda prevista di operai specializzati e conduttori di macchine (+11% rispetto a maggio 2018), con elevate difficoltà nel reperire, in particolare, fonditori, saldatori, lattonieri e simili (59%), nonché operai di macchine automatiche per lavorazioni metalliche e prodotti minerali (52,9%). [Fonte: La Sicilia]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 maggio 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia