In Sicilia non si finisce mai di mangiare e bere!

Il vino Principe di Corleone e le ricette di Nonna Maria (anche per dopo le feste)

09 gennaio 2017
In Sicilia non si finisce mai di mangiare e bere!

Principe di Corleone, azienda di proprietà della famiglia Pollara, in contrada Malvello, in territorio di Monreale, ha voluto regalare a tutti i wine lover alcuni abbinamenti con le ricette della tradizione di Nonna Maria, capostipite dell'azienda nonché dell'agriturismo annesso alla cantina e il secondo in Sicilia in ordine di tempo.
Un lavoro sempre in linea con la filosofia dell'azienda che mira alla valorizzazione del territorio attraverso l'esperienza, la tradizione e l'innovazione, elementi imprescindibili che anno dopo anno portano risultati sempre più soddisfacenti.

Riportiamo qui di seguito le ricette e i rispettivi vini in abbinamento...

QUERCUS CABERNET SAUVIGNON 2012 E BUCATINI CON SALSICCIA E RICOTTA DI CORLEONE
Ingredienti (per 4 persone): 400 gr di bucatini; 350 gr di salsiccia; 280 gr di ricotta di Corleone; 1 bicchiere di vino bianco Inzolia; q.b. di olio extravergine d'oliva; q.b. di sale; q.b. di pepe; 1 spicchio di aglio
Come preparare i bucatini con salsiccia e ricotta di Corleone: 1) Sbudellare la salsiccia e tagliarla finemente, quindi farla rosolare in un filo d'olio insieme allo spicchio d'aglio. 2) Quando la salsiccia inizia a prendere colore sfumarla con del vino bianco Inzolia e lasciare evaporare. 3) Contemporaneamente cuocere i bucatini in acqua salata e scolarli al dente. 4) Versare i bucatini direttamente nella padella con il condimento. 5) Dopo aver spento il fuoco, aggiungere la ricotta di Corleone e mescolare il tutto, aggiungendo pepe a piacere.

NARKÈ NERO D’AVOLA E INVOLTINI DI CARNE
Ingredienti: 1 chilo di fettine di vitello ben spianate (dimensioni 4 x 6 cm. circa); due cipolle; foglie di alloro.
Ingredienti per il ripieno: 1 cipolla grattugiata; 300 grammi di pangrattato; 300 grammi di caciocavallo semistagionato grattugiato; 50 grammi di passoline; 50 grammi di pinoli; 80 grammi prosciutto cotto a dadini; 80 grammi salame napoli a dadini; 1 uovo; sale e pepe q.b.
Procedimento: Soffriggere la cipolla tritata finemente e amalgamarla, lontano dal fuoco, al pangrattato, al caciocavallo grattugiato, alle passoline, ai pinoli, al prosciutto e al salame e aggiungere sale e pepe q.b. Per amalgamare il tutto aggiungere 1 uovo intero; Il composto dovrà risultare compatto in modo da poterlo modellare all’involtino. Stendere le fettine di carne su un piano, quindi porre al centro delle fettine un po’ di condimento e avvolgerli in modo da formare degli involtini.
Preparare lo spiedino procedendo come segue: in uno stecchino da spiedo infilzare una sfoglia di cipolla, una foglia di alloro e l’involtino e poi continuare con cipolla, alloro e involtino. Comporre uno spiedino di tre o quattro involtini e terminare con alloro e cipolla. Per rendere gli involtini più morbidi, ungere d’olio gli spiedini e poi passarli in poco pangrattato aromatizzato a piacimento. Una volta completati possono essere cotti in piastra oppure in forno ventilato a 180°.

ZHARA PASSITO E I CANNOLI CON RICOTTA
Ingredienti per la scorza:
1 chilo di farina 00; due cucchiai grandi di strutto; 120 grammi di zucchero; un uovo; un bicchiere di Marsala; due litri di olio di semi per friggere.
Procedimento: impastare farina, strutto, zucchero, uovo e Marsala fino a ottenere una pasta compatta. Dopo lasciare riposare per circa 30 minuti. Stendere delle sottilissime sfoglie e con una tazza formare dei cerchi. Su forme di metallo cilindriche adatte all’uso avvolgere i cerchi ottenuti in modo che i due lati si uniscano in un punto premendo con le dita. Friggerli ancora nelle forme in una pentola piena di olio bollente, una volta raggiunta una doratura ottimale toglierli dall’olio facendo attenzione all’olio ancora caldo all’interno della cannule. Lasciarli scolare su carta assorbente dall’olio in eccesso. Una volta tiepide sfilare le scorze dalle forme e procedere alla farcitura con la ricotta.
Ingredienti per il ripieno: 1 kg di ricotta di pecora (preferibilmente di due giorni prima ben scolata); 350 gr di zucchero a velo; 80 gr di arancia candita; 80 gr di gocce di cioccolato fondente.
Ingredienti per la decorazione: zucchero a velo; cannella.
Procedimento: la ricotta va lavorata con la frusta insieme ai 350 grammi di zucchero a velo fino ad ottenere una soffice crema. La ricotta non va lavorata eccessivamente, deve risultare cremosa ma non eccessivamente fine. Aggiungere le gocce di cioccolato, mescolare il tutto e mettere il composto in frigorifero a riposare per 30 minuti.
Riempire i cannoli con una tasca per dolci senza bocchetta. Dopo aver tagliato a strisce sottili l’arancia candita, decorare i due lati del cannolo. Riempire i cannoli solo poco prima di consumarli. Spolverizzare i cannoli di zucchero con zucchero a velo e cannella.

- www.principedicorleone.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

09 gennaio 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia