La Sicilia è il posto in Italia dove si mangia meglio (really?)

"Andare in Sicilia è meglio che andare sulla luna", parola di Gabriel Garcìa Màrquez

15 febbraio 2018
La Sicilia è il posto in Italia dove si mangia meglio (really?)

[Articolo di Marie Claire.it] - Il NYT ha messo naso e cuore nel viaggio in Sicilia: e l'ha riassunto in nove giorni di food-tour. Abbastanza? Si parte dallo stile Barocco e dai formaggi di Ragusa e si prosegue con Modica a conoscere erbe, aromi e cioccolato. Poi a Vittoria, tra frantoi di olio e produzione di vino Nero d'Avola e Frappato. Ci sono anche le chiese e i palazzi di Noto (soprattutto a maggio quando ospita l'Infiorata, il festival dei fiori), i resti archeologici di Siracusa e il mercato del pesce di Catania. Qui è impossibile non cedere alle tentazioni dello street food locale. Si passa infine da Taormina e poi via, giro sull'Etna e puntatina alle cantine Barone di Villagrande.

Sicuri che gli ammmericani ne abbiano scovato tutti i sensi? Weekend in primavera a Palermo, estate a Taormina, settembre al festival del cous-cous a San Vito Lo Capo. Prima di partire per qualunque tour della Sicilia è necessario scovare alcuni misteri di questa "isola universo". È così che la definisce la guida "101 perché sulla storia della Sicilia che non puoi non sapere", edito da Newton Compton. "Andare in Sicilia è meglio che andare sulla luna" sosteneva Gabriel Garcìa Màrquez. Ma andare in Sicilia soltanto in cerca di spiagge da cartolina è un delitto imperdonabile." racconta Ulisse Spinnato Vega nella prefazione.
Tra i 101 "perché" si trovano parecchi aneddoti storici, ma sono molti - e succulenti - anche quelli a sfondo gastronomico... tipo?

5 domande gourmet alla BASE di un viaggio siciliano...
1.
Il cannolo siciliano storia o mito? Il cannolo nacque in un castello nei dintorni di Caltanissetta ed è una storia che ha radici in epoca araba...
2. La caponata è patrimonio siculo? Sì, perché la caponata nasce dalla religione zoroastriana e la questione ha a che fare con gli antichi marinai e il loro - pessimo - rapporto con le gallette...
3. La pasta è nata in Sicilia? Oh yeah, i primi spaghetti italiani furono prodotti in Sicilia. Ovvero: chi scoprì la pasta filiforme antenata degli spaghetti e da dove deriva la parola maccheroni…
4. Perché la pasta alla Norma è uno schiaffo morale ai milanesi? Bisogna risalire alla prima milanese dell'opera omonima di Vincenzo Bellini…
5. Perché si è verificato lo scisma tra chi "si dice arancina" e chi "no, si chiama arancino"? Ecco cosa ne pensa l'Accademia della Crusca... siamo seri ARANCINA.

Domande fondamentali in una terra dove il il cibo divenne molto presto filosofia, ecco un estratto che ne spiega la ragione: "Fare della gastronomia una profonda filosofia di vita, anticipando addirittura l'epicureismo. Poteva succedere soltanto in Sicilia e accadde verso la metà del IV secolo a.C. con Archestrato di Gela, un poeta e umorista siceliota (ossia greco di Sicilia), uomo bizzarro e grande fautore dell'arte del piacere... Il poema di Archestrato in origine, potrebbe essere stato intitolato Gastronomia i Gastrologia... In ogni caso nell'opera, Archestrato dà conto dei suoi viaggio lungo e in largo per il mondo allora conosciuto. Viaggi di studio e conoscenza, durante i quali, tuttavia, da buon siculo approfondisce in particolare le differenti pietanze e gli usi culinari in cui man mano si imbatte. Descrive con dovizia di particolari i cibi e i vini migliori, parla della selvaggina, delle stagioni di pesca e delle varietà della fauna marina. Quindi, in genere, chiude dando una ricetta."

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 febbraio 2018

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia