Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

La Sicilia potrebbe essere tra le prime a uscire dall'epidemia

La previsione, che tutti speriamo si avveri, secondo un modello statistico elaborato dai ricercatori dell'Università di Palermo

07 aprile 2020
La Sicilia potrebbe essere tra le prime a uscire dall'epidemia

[Articolo di Sandra Figliuolo - Giornale di Sicilia] - Quando finirà? È questo che un gruppo di ricercatori del Dipartimento di scienze economiche, aziendali e statistiche dell'università di Palermo si è chiesto a proposito dell'epidemia di Covid-19. E, dopo aver studiato con un particolare modello statistico l'andamento del contagio e l'efficacia delle misure di contenimento sin dalla fine di febbraio, ora il team riesce a fare anche una previsione: in Sicilia, entro la fine della settimana corrente il numero medio di nuovi contagiati il numero medio di nuovi contagiati al giorno dovrebbe scendere a 20, per raggiungere quota 10 al massimo entro il 15 Aprile.

Coronavirus - Covid-19

L'Isola, secondo lo studio che analizza anche altre regioni, nonché la situazione nell'intero Paese, potrebbe essere tra le prime a uscire dall'incubo.

Quella dei ricercatori - il gruppo è composto da Andrea Consiglio, Vito Muggeo, Gianluca Sottile, Vincenzo Genova, Giorgio Bertolazzi e Mariano Porcu - non è una scommessa al buio, come quella fatta da altri studi che hanno indicato per esempio il giorno esatto di azzeramento dei contagi regione per regione. I dati si basano, infatti, sull'andamento reale dell'epidemia, non solo su dei calcoli matematici: se le misure di contenimento saranno rispettate e non interverranno altri fattori esterni, la previsione potrebbe avverarsi con un buon margine di certezza.

L'Isola, secondo lo studio che analizza anche altre regioni, nonché la situazione nell'intero Paese, potrebbe essere tra le prime a uscire dall'incubo.

Una delle variabili che insidia lo studio è quella legata al numero dei tamponi, che negli ultimi giorni in Sicilia è quasi raddoppiato rispetto alle scorse settimane: proprio nel momento in cui si intravede la luce in fondo al tunnel, si potrebbe quindi rilevare paradossalmente un numero maggiore di contagiati.

La Sicilia dovrebbe arrivare ad una riduzione drastica del numero medio giornaliero di nuovi contagiati prima del resto del Meridione...

La Sicilia dovrebbe arrivare ad una riduzione drastica del numero medio giornaliero di nuovi contagiati prima del resto del Meridione, dove - secondo il modello - si dovrebbe giungere a 200 casi in questo fine settimana e a 100 tra il 15 e il 22 Aprile.

L'Isola, dove il contagio si è diffuso molto più lentamente rispetto al resto del Paese, dovrebbe liberarsi della prima ondata dell'epidemia anche prima della Puglia, per esemppio, dove si contano oltre 2 mila positivi: lì, infatti, si dovrebbe arrivare a 20 nuovi contagi al giorno tra il 17 aprile e il primo maggio e a 10 tra il 22 aprile e il 10 maggio.

Tutti i dati e i grafici, che vengono aggiornati quotidianamente si possono leggere liberamente sul sito https://unipa.it/covid19.

Le previsioni riguardano anche la Lombardia, la regione più colpita dal Covid-19, e l'intera Italia. Nel primo caso, dove sono oltre 28 mila i positivi, si dovrebbe arrivare a 200 nuovi contagiati medi al giorno tra il 20 e il 23, per calare a 100 tra il 27 e il 30. Nel Paese, invece, dove sono quasi 130 mila i positivi, si dovrebbe arrivare ad una media di mille nuovi casi al giorno tra il 17 e il 19 e a 500 tra il 23 e il 25.

Tutti i dati e i grafici, che vengono aggiornati quotidianamente si possono leggere liberamente sul sito https://unipa.it/covid19.

La premessa, quando si parla di previsioni, deve però essere chiara: nessuno può conoscere in anticipo la data precisa in cui finirà un'epidemia. Si possono fare delle stime ed è esattamente quello che ha cercato di fare, con un certo margine di affidabilità, l'ateneo del capoluogo.

La premessa, quando si parla di previsioni, deve però essere chiara: nessuno può conoscere in anticipo la data precisa in cui finirà un'epidemia. Si possono fare delle stime ed è esattamente quello che ha cercato di fare, con un certo margine di affidabilità, l'ateneo del capoluogo.

Grafico detto "a campana"

Consultando il sito - molto agevole nella lettura - si potrà vedere che per ogni previsione ci sono due grafici: il primo, che ha una forma ad "esse allungata" indica il numero dei contagiati alla fine dell'epidemia, mentre il secondo, "a campana", è l'ipotesi sul futuro. In questo ultimo caso si uò vedere il famoso "picco", cioè il punto in cui il numero dei contagiati è massimo (un dato che, in realtà, si potrà conoscere con ceretzza solo quando tutto finirà). I due grafici sono ovviamente legati: nell'istante in cui il numero dei positivi è massimo (il picco appunto), quello dei nuovi contagi è nullo.

https://unipa.it/covid19

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 aprile 2020

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE