Le migliori trattorie di Sicilia secondo Vanity Fair

Dieci trattorie - veraci e gustosissime - scelte da Luca Iaccarino, "cintura nera di trattoria"!

28 luglio 2017
Le migliori trattorie di Sicilia secondo Vanity Fair

La Sicilia è uno dei migliori luoghi al mondo per quel che riguarda la cucina tradizionale. E di norma, dove capiti, capiti bene. Vanity Fair ha mandato in missione uno dei suoi (Luca Iaccarino che si definisce "cintura nera di trattoria") ed ha selezionato 10 trattorie nelle quali si avrà la ri-conferma che andare in vacanza in Sicilia è il meglio che ci sia!

[Articolo e consigli di Luca Iaccarino - Vanityfair.it] - Andiamo a caccia di trattorie in uno dei territori più ricchi del pianeta: la Sicilia. Cercare la cucina popolare in Trinacria è come prender trote in un laghetto di pesca sportiva: dove capiti, capiti bene. La Sicilia è probabilmente uno dei migliori luoghi al mondo per quel che riguarda la cucina tradizionale e le tavole spartane: siano macellerie o putie - le vecchie vendite di vino sfuso -, siano pescherie o localini scavati in un garage, le soste pop isolane sono le migliori del sistema solare.
Antipasti e carne alla brace, gamberi e caponata, anellini e maiale, maccheroncelli e macco di fave, ricci di mare e pisci spada: che volere di più?
Di seguito dieci indirizzi selezionati di pirsona pirsonalmente da chi scrive che, modestia a parte, è cintura nera di trattoria. Naturalmente sono solo una goccia nel mare delle tante, splendide trattorie siciliane e, tranne qualche rara e giustificata eccezione, sono posti spartani, dove si spendono massimo 20 euro (niente cibo di strada, però: quella è un'altra, meravigliosa, storia). Se volete le tovaglie di Fiandra e i calici di cristallo, lasciate stare. Se per voi il lusso è stare un passo dal mare o in mezzo ai profumi di un mercato, con un bello spaghetto ca' muddica, benvenuti.

Giannò e figlio Marco, Sferracavallo (PA) - Davanti al mare, i tavolacci, le sediacce, i gamberi marinati, gli spaghi con le cozze e le vongole, il sauté di cannolicchi, un polpo, un fritto: what else? La mia amica Eliana Messineo mi porta a Sferracavallo, il mare di Palermo: i prezzi sono contenuti, magari non contenutissimi, che comunque è zona turistica, ma diamine, un piatto di ricci a 8 euro e il Mediterraneo davanti, più di così. [FB Giannò e figlio Marco]

Ristorantino da Antonio Mafone, Palermo - È vero: negli ultimi anni si è un po' infighettito, ha ristrutturato e alzato un poco i prezzi. Ma, ascoltate bene: i primi di pesce di Mafone - soprattutto quando li cucina lui in persona - sono i migliori del mondo. Chi scrive non ha mai mangiato una pasta coi ricci, allo scoglio o al pesce San Pietro così. Tutto il resto, buono, gli antipasti: buoni. Ma i primi. Ah, i primi. [FB Trattoria da Mafone]

Il Braciere di Franco e Figli, Catania - La zona meno turistica della città. Meno folk (e più tranquilla) di "Catania Vecchia" - in cui stanno le mitiche macellerie con cucina Achille, Leone e Re Carlo V (consigliatissime) - ma anche meno vivace, però le migliori polpette di cavallo, bistecche, cipollate, fettine, tramezzini e involtini al pistacchio sono - come dice il mio consigliori Giacomo Imposa - "allucinanti". Il servizio è praticamente inesistente, ma se amate i gusti veraci, siete a cavallo (ahaha). [FB Il Braciere di Franco e Figli]

Nangalarruni, Castelbuono (PA) - Nangalarruni è un po' un'eccezione in questo elenco: non per il conto - parliamo sempre di 25, 30 euro massimo - ma perché il ristorante di Giuseppe Carollo punta all'eccellenza, sia nella scelta della carne o nella selezione dei formaggi, dei funghi o del basilico. La cucina è di livello - pasta e patate con funghi e fonduta di caciocavallo, per dire -, il locale un'enoteca elegante. [www.hostarianangalarruni.it]

La Barcaccia, Acireale (CT) - I tavolacci fronte mare, le barche dei pescatori, la terrazza con il canniccio e le sedie di plastica bianca. L'arredo è minimale ma il posto è una meraviglia: la gestione è affidata a una famiglia che pure pesca, il servizio è gentile e gli spaghetti ai ricci che mangiate qui, sono tanta, tanta robba. [FB Trattoria La Barcaccia]

Trattoria Serafino, Catania - La tappa solidissima in centro, amatissima da tutti, residenti e turisti. Zero folk, è un posto con una sua eleganza borghese: pareti rosse, tovaglie crema, la scritta "specialità spaghetti ai ricci; gnocchi alla polpa di mare". I gamberi marinati, la grigliata, le cozze, tutta la cucina tipica catanese di mare la trovate qui. Con 25 euro ci si sfonda. [FB Trattoria Serafino]

Caseificio Borderi, Siracusa - Lo sappiamo: è un'esperienza al limite del cibo di strada, quindi andrebbe in un'altra categoria. Ma il banco del Caseificio nel mercato di Ortigia a Siracusa è così straordinario che vi faremmo torto a non citarlo. Mozzarella, peperoni, stracciatella, caponata, formaggi e salumi, nel piatto o nel panino. Una meraviglia. Il pani cunzatu - come dice il mio insider Domenico di Bari - è il "migliore della costa sudorientale". [FB Caseificio Boderi]

Trattoria Da Bracco, Castell'Umberto (ME) - I Nebrodi sono una delle zone più selvagge della Sicilia, un posto silvano e quasi magico tanto è poco cambiato nei millenni. Sono famosi per i loro maiali ma anche per questa deliziosa trattoria consigliata da Franco Fazio dove si mangia un grande antipasto, il pollo alla griglia, i "maccarruna" della signora Nina e via così. Gestione familiare capitanata da Rosario Conti Nibali. [FB Trattoria da Bracco]

Da Giovanni, Castelvetrano (TP) - Se siete andati a visitare Selinunte, fate qualche chilometro e venite da zu Giovanni che con suo figlio Massimo tiene una trattoria di quelle belle, piacevoli ed economiche. L'antipastino (costa tre euro!), poi la parmigiana (costa tre euro!), poi le caserecce con il ragù di maiale, la carnazza. Un semplice posto anni Ottanta molto garbato. Bello. [FB Trattoria da Giovanni]

La Rustica, Enna - Troppo bella La Rustica nella sua rusticissima semplicità: là dove c'era Angela ora c'è Carmela Messina con la sua famiglia. Prezzi pazzi - antipasti a 4 euro, primi a 5, secondi a 7 - gusti veraci: le penne con il finocchietto e la mollica, lo spezzatino, il maiale al forno. Posto molto garbato, conto sui 15/20 euro. [FB La Rustica]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 luglio 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia