Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Mascherine, guanti e visiere: come usarli correttamente

Entrati prepotentemente nella quotidianità di tutti, i dispositivi di protezione individuale troppo spesso vengono utilizzati maldestramente...

22 maggio 2020
Mascherine, guanti e visiere: come usarli correttamente
  • Stai cercando mascherine e gel igienizzanti? CLICCA QUI

Mai avremmo pensato che mascherine, visiere e guanti monouso sarebbero diventati tra gli oggetti di uso più comune, eppure, l’attuale realtà questo ci ha imposto e troppo spesso siamo convinti di saperli usare e indossare alla perfezione.

Invece, tra distrazioni, fastidi e voglia di risparmiare finiamo per maneggiarli maldestramente. È così che i dispositivi anti-covid vengono usati sempre più spesso in maniera scorretta, rischiando di favorire anziché evitare il contagio nella Fase 2 della riapartenza.

"Ormai i dispositivi di protezione individuale non rappresentano più una novità a cui prestiamo attenzione nell'uso quotidiano: questa consuetudine ci ha instillato un falso senso di sicurezza - spiega il dottor Michele Riva, ricercatore all'Università di Milano-Bicocca -. A questo dobbiamo aggiungere il caldo stagionale, che ci fa tollerare sempre meno l'indosso dei dispositivi, e certe abitudini scorrette, come quella di parlare al telefono con la mascherina a penzoloni e il viso scoperto a contatto con lo smartphone potenzialmente infetto".

  • Stai cercando una farmacia? Trova quella vicino a te - CLICCA QUI

Se usata correttamente, la mascherina chirurgica può ridurre fino a un quinto il rischio di contagio, ma deve essere integra, non usurata e non bagnata, spiegano gli esperti che, più e più volte, hanno spiegato anche come questa debba essere indossata. "Quando la si indossa - ribadisce il dottor Riva - bisogna coprire bene naso e bocca: gli uomini, in particolare, dovrebbero evitare la barba lunga, che impedisce una buona aderenza al volto".

Una volta tolta, la mascherina può essere riusata se ancora in buone condizioni: basta metterla a prendere aria, "evitando però di appenderla all'attaccapanni vicino ad altri indumenti e non appoggiandola a diretto contatto col tavolo di lavoro se condiviso con altri colleghi e non sanificato", precisa Riva.

C'è poi il capitolo guanti: se usati in maniera scorretta possono addirittura favorire il contagio. Quando li indossiamo non dobbiamo toccarci il volto e gli occhi, perché possono veicolare il virus. Si dovrebbero cambiare spesso, ma se non è possibile allora è meglio farne a meno: è più sicuro stare a mani nude, a patto di lavarle bene e frequentemente con acqua e sapone o gel igienizzante.

  • Stai cercando una parafarmacia? Trova quella vicino a te - CLICCA QUI

Infine, per alcune categorie di lavoratori è importante indossare non solo la mascherina ma anche la visiera, che funge da barriera meccanica contro le goccioline di saliva. A fine giornata il dispositivo va maneggiato con cura, toccando la banda che lo fissa alla testa e non la visiera contaminata, che andrà pulita con acqua e sapone o alcool denaturato.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 maggio 2020

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE