Master in Economia e Management dei Beni Culturali

Il bando per la candidatura al Master, emanato dall'Università di Palermo, scade il 17 febbraio 2017

31 gennaio 2017
Master in Economia e Management dei Beni Culturali

L'Università degli Studi di Palermo ha emanato per l'anno accademico 2016-17 un bando di concorso pubblico per titoli e colloquio relativo al Master Universitario annuale di I livello in Economia e Management dei Beni Culturali attivato presso il Dipartimento di Scienze  Economiche, Aziendali e Statistiche dell'ateneo di Palermo.
Il Master è organizzato in partnership con l'Alta Scuola del Collegio Universitario ARCES - sede didattica del corso - di cui l'Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari è partner strategico.

Il Master è finalizzato a formare figure professionali dotate di conoscenze e competenze specialistiche nella governance, gestione, comunicazione e marketing dei beni culturali al fine di una loro piena valorizzazione secondo una prospettiva di interconnessione reticolare con altri elementi attrattori del territorio e con le istituzioni preposte al loro governo. Tali figure potranno trovare una loro collocazione nel mercato del lavoro sia come manager chiamati ad operare all’interno dell’industria culturale lavorando presso istituzioni quali musei, parchi archeologici o letterari, collezioni, biblioteche, monumenti, sia come imprenditori in grado di avviare attività economiche capaci di offrire servizi orientati alla valorizzazione dei beni culturali, sia come consulenti in ambito gestionale, comunicativo, commerciale, contabile e del controllo di gestione. L’inserimento in un tale mercato necessita l’acquisizione di capacità molteplici: ideazione, progettazione e realizzazione di attività proprie del settore dell’industria culturale quali mostre, convegni ed eventi; competenze per l’organizzazione e la gestione dei servizi aggiuntivi; capacità di sperimentazione degli strumenti più innovativi di governo e gestione.

DURATA E ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO - Il Master ha una durata massima di 12 mesi articolata tra momenti d'aula, stage e visite; lezioni, seminari e attività desk di laboratorio saranno prevalentemente distribuite lungo un calendario didattico concentrato sul giovedì pomeriggio, l'intera giornata di venerdì e sul sabato mattina, ciò con il chiaro intento di renderlo compatibile con attività lavorative già in atto. Il conseguimento del titolo consente di acquisire 60 CFU e la possibilità di una loro, totale o parziale, conversione in percorsi di laurea magistrale. Il principali moduli didattici sono:
M1. Economia e politica della cultura
M2. Interpretazione dei beni culturali e del paesaggio ed elementi di Storia dell'arte
M3. Patrimonio immateriale: tradizione e mercato, creatività e innovazione sociale
M4. Economia aziendale e governance strategica
M5. Gestione e Marketing dei beni e degli eventi culturali
M6. Organizzazione e gestione delle risorse umane
M7. Valorizzazione e promozione del patrimonio culturale, del territorio e Museologia
M8. Contabilità e Controllo di gestione
M9. Elementi di statistica ed economia del turismo
M10. Legislazione del settore dei beni culturali

Su 1.500 ore complessive, sono previste 400 ore di lezioni, seminari, convegni, visite aziendali e testimonianze; 275 ore di stage (eventualmente prolungabili); 25 ore di attività di orientamento; 25 ore per l'elaborazione della prova finale; il resto del monte ore è dedicato a studio individuale.

FACULTY - Il Master si avvale delle competenze di numerosi docenti ed esperti del settore, accreditati a livello nazionale ed internazionale. I principali moduli didattici verranno erogati da docenti in squadra che combineranno approccio teorico ed esperienza di campo. Parte del percorso d'aula si avvarrà delle competenze del comitato scientifico. Nella Brochure allegata le schede biografiche dei membri degli organi del Master.

- BANDO II edizione D R n 4551-2016 Prot n 96832 del 13/12/2016 (pdf)

- BROCHURE MASTER EMaBeC 2a EDIZIONE (pdf)

[Fonte: www.museodellemarionette.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

31 gennaio 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia