Mattoni Edo, piccoli architetti crescono!

I rivoluzionari matto(nci)ni giganti di cartone potranno essere acquistati in tempo per Natale

21 novembre 2016
Mattoni Edo, piccoli architetti crescono!

[Articolo di Antonio Carnevale - Wired.it] - Un albero, un casa e perfino un castello con ponte levatoio (e con tanto di coccodrilli). La fantasia dei più piccoli, si sa, non ha confini. Basta sparpagliare a terra qualche mattoncino Lego e le loro avventure prenderanno vita. Ma se questi mattoncini colorati diventassero, di colpo, giganti?
È questa la domanda che si è posto il riminese Simon Marussi, che ha ideato dei mattoni in cartone a grandezza naturale, per stimolare l’immaginazione e la creatività dei bambini e aiutare la loro socializzazione. "Il fare da sé, l’imparare facendo e la condivisione del gioco sono le basi del Metodo Montessori", spiega. Insomma, giocando s’impara.
Da questo principio si sviluppa l’idea dei mattoni Edo, per i giovanissimi architetti di domani. Permetteranno di creare nuovi mondi, nuove storie, perfettamente a misura di bambino. E mirano a far concorrenza agli storici Lego.

I mattoni Edo prendono il nome dal figlio di tre anni, Edoardo. "Con mio figlio abbiamo sempre giocato con i Lego", racconta Marussi: "Il problema è sempre stato trovare pezzi per realizzare costruzioni più grandi". Alla fine ha deciso che, per soddisfare la voglia di Edoardo di costruire dinosauri, castelli e torri altissime, avrebbe dovuto inventare lui dei pezzi più grandi. Nascono così questi mattoni extralarge fatti in cartone riciclato e 100% riciclabile. La dimensione, assolutamente fuori dal comune e al tempo stesso così rispondente al vero, permette ai bambini di realizzare costruzioni assolutamente realistiche, sviluppando al contempo il senso dello spazio e la capacità di concentrazione.
Gli Edo assomigliano in tutto e per tutto a dei Lego giganti: colorati e colorabili, riescono a sostenere fino a 50 kg di peso, assicurando così la stabilità delle costruzioni, sottoposte all’assalto di schiere di piccoli entusiasti. Inoltre, insieme ai mattoni Edo ci sono tutta una serie di accessori, come gli occhi per gli animali oppure dei simpatici occhiali, che servono a ideare storie e situazioni sempre diverse. Unico limite: la fantasia.

Ci sono voluti diversi anni di progettazione, ma oggi i mattoni Edo sono realtà e sono appena entrati in produzione, grazie al successo della campagna di crowdfunding su Kickstarter.
"Gli Edo arrivano a casa come un foglio di cartone già presagomato per essere piegato", spiega il suo ideatore. Sono disponibili in due dimensioni più un pezzo di raccordo, utile ad aumentarne la lunghezza. Costruire e assemblare i propri mattoni dunque, è molto semplice. E, una volta terminato il gioco, potranno sempre essere smontati e trasformarsi in una nuova libreria, un tavolo o un comodino. Riciclati e riciclabili, appunto.
Le prime consegne partiranno a dicembre, appena in tempo per Natale. Se vostro figlio vi ha già annunciato che da grande farà l’architetto, ora sapete cosa regalargli.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 novembre 2016

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia