Negli USA la spremuta di Arance Rosse siciliane si chiama Mongibello

Dalla Piana di Catania la spremuta di arance rosse esclusivamente dedicata al mercato americano

28 giugno 2017
Negli USA la spremuta di Arance Rosse siciliane si chiama Mongibello

Si è concluso il Summer Fancy Food Show 2017, l’evento newyorkese in cui Oranfrizer, azienda con sede a Scordia (CT), ha lanciato Mongibello, la spremuta di arance rosse. Il sapore made in Sicily viene esportato dalle pendici del vulcano Etna e consente ai consumatori di degustare una specialty della Dieta Mediterranea in tutta la sua purezza.
"Noi esportiamo solo prodotti al 100% italiani - spiega Nello Alba, amministratore unico di Oranfrizer - produciamo solo frutti e succhi al 100% naturali, i nostri sono sapori autentici e inalterati. Noi non togliamo, né aggiungiamo nulla sia ai prodotti freschi che trasformati. Ci impegniamo molto per seguire ogni fase della loro produzione, il controllo è costante, dobbiamo garantire il loro alto livello di qualità nel pieno rispetto della natura, lo facciamo mantenendo la nostra filiera corta ed esportando prodotti molto delicati e preziosi destinandoli a lunghi viaggi".

Con Mongibello l’azienda esporta negli USA il succo del suo core business che da oltre cinquanta anni coltiva in Italia, nella terra più vocata di produzione, la Sicilia. Le varietà di arance rosse, originarie dell’isola che si trova al centro del Mediterraneo, sono ricche di vitamina C e di antocianine, sono speciali agrumi pigmentati che grazie al microclima sviluppano contemporaneamente particolari caratteristiche ineguagliabili in altri parti del mondo in termini di gusto, proprietà organolettiche e colore. Il nome Mongibello scelto da Oranfrizer per la sua spremuta di benessere è ispirato al vulcano Etna, esprime un forte legame tra il sapore esportato e il territorio di provenienza, si tratta infatti del soprannome con il quale i siciliani chiamano tradizionalmente il vulcano attivo più alto d’Europa, patrimonio UNESCO. È proprio nella Piana di Catania, in un territorio sormontato da questo straordinario vulcano in continua eruzione, che proliferano gli agrumeti sempreverdi curati da Oranfrizer, distese di coltivazioni molto fertili e monitorate con sistemi sempre più all’avanguardia, le coltivazioni beneficiano di un microclima mite ed unico, caratterizzato da particolari escursioni termiche.

Il succo Mongibello in un'immagine pubblicitaria tipicamente USA

Le tendenze alimentari continuano a virare verso "i prodotti senza", ovvero tutti quei prodotti ai quali non vengono aggiunti zuccheri, poveri di grassi, senza olio di palma, senza parabeni, che non contengono conservanti; gli alimenti che provengono da organismi geneticamente modificati non riescono ancora a soppiantare i sapori naturali, e continua a crescere l’attenzione verso i prodotti per tutti, ovvero cibi e bevande che possono essere consumati anche dalle persone con particolari esigenze e necessità, dunque adatti anche allo stile alimentare dei consumatori vegetariani, intolleranti al lattosio e al glutine.
La spremuta naturale (not from concentrated) delle tre varietà di arance rosse Tarocco, Moro e Sanguinello, proposta ai consumatori americani si appresta a diventare una nuova, sana e gustosa abitudine di consumo quotidiano per garantire al corpo una gustosa riserva di antiossidanti. Il succo inoltre è versatile, può facilmente trovare spazio nel settore horeca, può diventare protagonista di cocktails e particolari preparazioni di ricette suggerite e condivise su un sito online (www.mongibellojuice.com) pensato solo ed esclusivamente per il mercato americano.

La vetrina dei prodotti premiati all'Italian Food Award USA 2017

Il prodotto lanciato al Summer Fancy Food Show da Oranfrizer è stato selezionato e presentato tra i tre prodotti in nomination per la finale della categoria Beverage dell’ITALIAN FOOD AWARD USA 2017 ed è uno dei sapori del progetto Freshness from Europe - voluto dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dal Centro Servizi Ortofrutticoli - con il quale si promuove e amplia il consumo di frutta italiana negli altri continenti.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 giugno 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia