Torna a Palermo I-Design

Dieci giorni per la più famosa e longeva manifestazione del sud Italia dedicata al design

06 novembre 2017
Torna a Palermo I-Design

Dal 10 al 19 novembre torna a Palermo I-Design, la più famosa e longeva manifestazione del sud Italia dedicata al design. Giunta alla VI edizione, quest'anno prevede tantissimi eventi tra mostre, convegni, passeggiate, presentazioni e installazioni.

I-Design è un progetto di sviluppo culturale ed economico creato per la città di Palermo, basato su una concezione strategica della cultura e del design come strumento fondamentale di riconversione urbana, di trasformazione della società e di sviluppo economico per la comunità.
I-Design mira alla valorizzazione del design industriale locale, nazionale ed internazionale, per la creazione di nuove occupazioni, formando soprattutto i giovani sulle modalità di fare impresa, aprendo alla riflessione sulla relazione tra situazione locale e globalizzazione.
L'evento, in particolare, tende allo sviluppo di Palermo come città del know how, partendo dalla valorizzazione dell'elemento culturale nel design, posto come valore attrattivo per la creazione di un immaginario collettivo, in un territorio che, in un'epoca di contrasti e disagi, deve cercare una nuova identità.

Tra le iniziative più interessanti di questa edizione si colloca la riunione del Consiglio Direttivo Nazionale ADI (Associazione Disegno Industriale) che ha scelto Palermo e I-Design come sede di questo appuntamento la cui organizzazione è affidata alla delegazione siciliana. Un seminario di due giorni sarà incentrato sui temi della migrazione e delle condizioni climatiche che saranno alla base del grande evento Manifesta12 in programma a Palermo nel 2018.

Il mobilificio Ducrot in un disegno di Ernesto Basile, l'architetto che collaborò con la fabbrica palermitana nella produzione di arredi artistici

Inoltre, anche per questa edizione sono previsti due itinerari, storico e contemporaneo. Il primo contemplerà la produzione siciliana della seconda metà dell'800, attraverso il racconto di storie di successo. In questa edizione l'attenzione è rivolta alle fabbriche, la Ducrot di Palermo e la Sardella di Acireale, due importanti poli produttivi che hanno conquistato nel settore il mercato nazionale ricevendo ambiti riconoscimenti. Della Sardella, prima fabbrica in Italia di mobili in legno curvato a vapore sull'esempio della Thonet, si racconteranno le vicende familiari e professionali, esponendo anche qualche pezzo storico della ditta. Della Ducrot, altra ditta fiorente presso la quale lavorarono i più grandi artisti attivi in Sicilia, saranno esposti immagini e documenti della fabbrica e della produzione. Sempre nel percorso storico, per raccontare le vicende del periodo liberty, l'Associazione We Liberty ha predisposto sei walking tour tematici, accompagnati da un'esperienza di gusto per proiettare il visitatore nella cultura del periodo fin de siécle.

Una stampa storica dell'Esposizione Nazionale di Palermo, aperta dal 15 novembre 1891 al 5 giugno 1892

I tour organizzati dall'Associazione We Liberty
"La strada dei Lolli":
un tempo trazzera di campagna in un'area suburbana di latifondi appartenenti agli Ajroldi, ai Branciforte, ai La Grua, divenne la strada della modernità e dell'innovazione, quando ebbe luogo nel 1891/92 l'Esposizione Nazionale a Palermo.
"Mare caldo": seguendo la costa, lungo pontili e arenili si attraverseranno le antiche borgate marinare dell'Acquasanta e dell'Arenella, per scoprire un luogo mitologico prescelto sin dalle popolazioni punico-fenicie fino alla borghesia aristocratica palermitana della belle époque.
"La nuova arte moderna": una visita presso l'Archivio storico comunale, dove, nella sala Damiani Almejda, si potranno ammirare alcune testimonianze archivistiche d'eccezionale rarità e bellezza; nonché "le opere della nuova arte moderna" d'ineguagliabile incanto presso la Galleria d'Arte Moderna (GAM).
"Silenzio in sala": il tour condurrà in piazza Verdi, partendo dalla biblioteca liberty di palazzo Francavilla, dimora storica nobiliare dai cui è possibile ammirare un Teatro dal calibro europeo, il Teatro Massimo.
"Giardino Inglese e dintorni": una passeggiata lungo il Viale della Libertà, frequentato dalla nuova borghesia mercantile ottocentesca. Un tour rilassante nel verde urbano a contatto con la natura e la storia, che si conclude con la visita della caffetteria liberty dell'Hotel Mercure Excelsior.
L'ultima giornata di I-Design, domenica 19 novembre, inizia in mattinata con il tour di We Liberty "Il firriato di Villafranca". Il fascino di un quartiere di Palermo che si estendeva dalla Strada dei Lolli (l'odierna via Dante) sino alla nuova "Strada della Libertà" (via Libertà). [Info e prenotazioni: 338 4650585 – info@weliberty.eu]

- www.idesignpalermo.com

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 novembre 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia