Torna l’Aviva Community Fund: contributi a sostegno delle associazioni no-profit

18 donazioni dai 5.000 ai 15.000 € a favore delle organizzazioni non profit attive a livello delle comunità locali

18 gennaio 2017
Torna l’Aviva Community Fund: contributi a sostegno delle associazioni no-profit

Rimane ancora circa un mese per candidare le associazioni no-profit attive sul territorio di appartenenza all'Aviva Community Fund, un fondo benefico che offre donazioni da 5.000 a 15.000 € alle organizzazioni no-profit locali.
Dopo il grande successo della prima edizione - che aveva visto 2 progetti siciliani tra i vincitori (visibili a questo link insieme a tutti gli altri) - Aviva (il principale Gruppo assicurativo in Gran Bretagna e tra i leader in Europa, in Italia dal 1921) ripete l’iniziativa del Community Fund. L’iniziativa, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, mette a disposizione 18 donazioni con importi da 5.000, 7.500 e 15.000 € per le organizzazioni che operano nel settore della salute, dell’infanzia e dei giovani o della riqualificazione del territorio a fini sociali.
Con questa iniziativa, Aviva vuole nuovamente sottolineare la sua vicinanza al territorio e l’importanza delle organizzazioni non-profit locali, supportando nel concreto le loro attività.

Chiunque, accedendo al sito www.avivacommunityfund.it, può candidare il progetto sostenuto dall’organizzazione che gli sta a cuore, specificando l’entità del contributo economico necessario al suo sostegno (fino a 5.000, 7.500 o 15.000 €).
Dal 2 marzo 2017, invece, sarà possibile accedere al sito per votare i progetti preferiti. Le 45 candidature con il maggior numero di voti accederanno alla fase finale: una giuria valuterà i progetti tenendo conto di diversi fattori, tra cui impatto sulla comunità, sostenibilità e originalità. I vincitori saranno annunciati il 10 maggio 2017.

"Lo straordinario successo della prima edizione dell’Aviva Community Fund ci ha mostrato i mille modi in cui gli italiani si mettono al servizio delle proprie comunità. La partecipazione appassionata ci sprona a cercare di fare sempre di più: abbiamo deciso di ripetere l’iniziativa, aumentando il valore totale dei finanziamenti a disposizione. Vogliamo offrire un contributo concreto a tutte quelle organizzazioni che, anche a fronte di scarsità di fondi, sviluppano progetti e servizi dedicati alla comunità in cui operano" commenta Louis Roussille, Marketing, Communication and Digital Director di Aviva in Italia.
La prima edizione dell’Aviva Community fund ha visto oltre 550 progetti candidati 130.000 utenti registrati e più di 1.200.000 voti assegnati.

Le categorie per poter partecipare alla candidatura sono:
Sostegno alla salute - Progetti orientati al sostegno della ricerca scientifica, alla promozione della salute e al supporto delle persone con disabilità.
In campo per l'infanzia e per i giovani - Progetti che, rivolgendosi a bambini e giovani, sono dedicati al fenomeno del cyber-bullismo (prevenzione, sensibilizzazione, supporto alle vittime), o insegnano la sicurezza stradale e l'educazione civica attraverso metodi innovativi/strumenti tecnologici.
Insieme per il territorio - Azioni volte a riqualificare spazi urbani o rurali a fini sociali.

Le categorie della seconda edizione dell’Aviva Community Fund sono state scelte tramite un sondaggio su Twitter.

La candidatura per Aviva Community Fund in 10 punti
1) Aviva Community Fund è un fondo benefico che mette a disposizione 18 donazioni a sostegno dei progetti di altrettante associazioni non profit operanti sul territorio italiano.
2) I progetti possono essere candidati sul sito www.avivacommunityfund.it dal 1 dicembre 2016 al 16 febbraio 2017 in tre diverse categorie: sostegno alla salute, infanzia e giovani, insieme per il territorio.
3) Per ciascun progetto bisognerà indicare il livello di finanziamento adatto: fino a 5.000 €, fino a 7.500 €, fino a 15.000 €.
4) Qualunque cittadino italiano maggiorenne può candidare un progetto.
5) Ciascun progetto può essere candidato solo una volta, ma ogni utente può candidare più progetti. Le organizzazioni non profit che hanno partecipato alla prima edizione dell’Iniziativa possono candidare un nuovo progetto o ripresentare lo stesso progetto, solo se quest’ultimo non è risultato tra i vincitori e non è stato ancora realizzato.
6) Per essere candidato, un progetto deve necessariamente essere già in buona fase di svolgimento/completamento alla data del 31 dicembre 2017; essere a favore di un’organizzazione non profit; avere un impatto positivo sulla comunità locale; avere luogo in Italia.
7) Una volta inviato, il progetto passerà in fase di valutazione. Se approvato, sarà visibile sul sito www.avivacommunityfund.it a partire dal 2 marzo 2017.
8) I progetti potranno essere votati online dal 2 al 30 marzo 2017. Registrandosi al sito dell’Aviva Community Fund, ogni utente avrà diritto a 10 voti da destinare a uno o più progetti.
9) Per ottenere più voti possibile, è possibile promuovere il progetto invitando amici e familiari a votare, organizzando piccoli eventi, condividendo il progetto sui social media o sfruttando altre occasioni di visibilità (previo consenso dell’organizzazione di riferimento).
10) I 45 progetti più votati raggiungeranno la finale e una giuria decreterà i 18 vincitori. I vincitori saranno annunciati il 10 maggio 2017.

Ulteriori informazioni e termini e condizioni sono disponibili sul sito www.avivacommunityfund.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 gennaio 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia