Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Un viaggio all'origine della coltivazione della Mandorla di Avola

Nel territorio della Pizzuta il "Museo della Mandorla di Avola e delle tradizioni agricole avolesi"

03 giugno 2020
Un viaggio all'origine della coltivazione della Mandorla di Avola
  • Hai una struttura ricettiva o un'attività turistica che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

È un fatto risaputo quanto straordinaria sia la Sicilia. Ricca di Storia e di Cultura, l'Isola è una sorta di cornucopia di eccellenze che ne fanno una Terra desiderabile e desiderata (in particolar modo dagli stranieri).

Bella tutta, da Nord a Sud, da Est a Ovest, una delle zone più conosciute è sicuramente quella sud-orientale, la punta che guarda la Libia e l'Egitto, la parte del Val di Noto, di Siracusa e Ragusa.

La pianta esagonale di Avola

Proprio in questa parte di Sicilia, ricchissima di specialità agroalimentari, si trova Avola, cittadina dalla particolare pianta esagonale, che è impossibile nominare senza pensare istantaneamente a due dei prodotti più buoni e più celebri (nell'intero globo terracqueo) dell'Isola: il vino Nero d'Avola e la Mandorla di Avola.

Proprio a quest'ultimo prodotto, osannato da pasticcieri e nutrizionisti (sembra un ossimoro ma è così), negli anni scorsi è stato dedicato un museo: il Museo della Mandorla di Avola e delle tradizioni agricole avolesi.

Museo della Mandorla di Avola

Luogo vocato alla produzione agricola - mai tramontata e anzi simbolo della ricchezza della comunità -, per mantenere viva la memoria storica e offrire ai sempre più numerosi turisti e viaggiatori una conoscenza approfondita di un prodotto unico al mondo, il direttore del Consorzio di Tutela della Mandorla di Avola, Corrado Bellia, affiancato dall'amministrazione comunale guidata dal giovane sindaco Giovanni Luca Cannata, hanno pensato fosse necessario istituire un museo che raccontasse il fondamentale "da dove veniamo?”

Il museo, che fa parte del network Tesori d'Italia, è ospitato da un'antica masseria di fine '800. L'allestimento è un percorso culturale che accompagna in un tour alla scoperta delle radici agricole ed enogastronomiche del territorio siciliano.

  • Vuoi conoscere le aziende agricole della provincia di Siracusa? CLICCA QUI

Il campo espositivo

Alberelli di Mandorlo ddi Avola nel campo espositivo del Museo

La prima tappa del tour è il campo espositivo, che presenta le piante da frutto tipiche di questa parte della Sicilia. Limoni, filari di Nero d'Avola, canna da zucchero e gli alberi di Pizzuta, Fascionello e Romana mostrano in concreto quali sono le produzioni che hanno reso la città di Avola all'avanguardia nella coltivazione e nella trasformazione agricola.

La sala del Palmeto e del Frantoio

Sala del Palmeto e del Frantoio del Museo della Mandorla di Avola

Poi si prosegue all'interno della sala del Palmento e del Frantoio, che permette al visitatore di osservare gli ambienti della produzione del vino e dell'olio.

All'interno è situata la collezione permanente, formata da attrezzi e macchinari utilizzati per la lavorazione dei prodotti tipici avolesi, con particolare riferimento alla mandorla, in grado di attirare la curiosità e il desiderio di conoscenza di grandi e piccoli visitatori. Il tutto viene spiegato da "Amanda", una guida virtuale che illustra anche le numerose proprietà salutistiche della mandorla.

Nel suo insieme la collezione comprende oltre 260 pezzi storici, a cui si aggiunge il materiale fotografico che è stato fornito dalla Pro Loco e accuratamente disposto a decorazione delle pareti. 

Una parte della sala è stata adibita a cooking demo, che consente, a richiesta, una degustazione per far conoscere ai visitatori i caratteristici prodotti legati alla mandorla, come il latte di mandorla, i biscotti, i confetti, oltre ovviamente alla mandorla di Avola.

Mandorla di Avola "Pizzuta"

Nonostante sia nato solo due anni fa, il Museo della Mandorla di Avola e delle tradizioni agricole avolesi è riuscito ad acquisire, collezionare ed esporre al proprio pubblico le migliori espressioni della tradizione territoriale e culturale della città, riscuotendo immediatamente consensi. Da parte nostra rivolgiamo a tutti l'invito più sincero ad andare a visitarlo.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 giugno 2020

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE