Museo D'Arte Contemporanea Ospedale delle Donne

disponibile
CONDIVIDI:
Il Museo è nato nel 1996 in occasione della generosa donazione delle opere di un noto artista calatino, Gianni Ballarò, ad opera della moglie, signora Carmela Pasqualino. Sua sede è l' Ospedale delle Donne, dal 1799 nel sito odierno, presso l'antichissima chiesa di San Giorgio. Alla mostra di alcune delle più significative opere di Ballarò si è aggiunta l'esposizione delleraccolte d'arte contemporanea, acquisite dalle Rassegne Nazionali della Ceramica organizzate dal Comune di Caltagirone a partire dal 1980, e attraverso un' attenta politica di acquisti e donazioni. Varieed eterogeneesono la provenienza e la matrice culturale degli artisti. Alcuni di origine locale, come  Franco Cannilla, Dino Caruso,  Andrea Parini, Luigi Pero e Francesco Cusumano, quest'ultimo poetico artista contadino collocabile nella tematica della Brut Art verso la quale la Galleria è particolarmente attenta; altri presenti in edizionidella Rassegna Nazionale della Ceramica, come Luigi Mainolfi, Luigi Ontani, Lucilla Catania, Ettore Consolazione, Aldo Rontini, Paul Klerr.
Acquisiti per donazione della signora Sylvia Franchi, dell' Associazione Artivisive di Roma, sono opere di Stelvio Botta, Renato Barisani, Vittorio Gelmetti, Giulio Turcato, Angelo Savelli, Mario Ceroli, Franco Angeli, Tano Festa, Enrico Accattino, Giacomo Balla, ancora non esposte. Inoltre, per donazione degli stessi autori, dipinti di Gianfranco Terzo, Turi Volanti e Francesco Giombarresi, artista contadino portato alla ribalta da Leonardo Sciascia, e delle rispettive famiglie, opere di Francesco Cusumano, Andrea Parini, Dino Caruso e di collezionisti come Mariella e Rosalba Venniro, in una interessante opera di Piero Gilardi. La Galleria possiede una ricca videoteca specialistica, un archivio documentario e fotografico e una interessante Biblioteca. 

Dove trovare Agriturismo e turismo rurale attorno a Caltagirone (CT)