La casa intelligente

non disponibile
CONDIVIDI:

Che cos’è la domotica

  • La domotica è quella disciplina che si occupa dello studio delle tecnologie volte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli edifici.

  •  

Domotica KNXMa non solo. La domotica consente di ottenere un notevole incremento delle prestazioni e delle possibilità offerte dai diversi impianti presenti nell’abitazione, ottimizzando i consumi e permettendo l’integrazione di diverse funzioni quali controllo, comfort, sicurezza, risparmio energetico e comunicazione.


In un impianto tradizionale le funzioni si attivano tramite normali dispositivi (interruttori, regolatori, cronotermostati, videocitofoni, etc.) che non sono in grado di interagire tra loro e che quindi non possono essere governati da un unico punto di supervisione e programmazione.Un sistema domotico consente infatti di realizzare, sia in ambito residenziale che terziario, la gestione coordinata di tutte queste funzioni.

Building automation: la domotica nel terziario
L’utilizzo della domotica, oltre che in ambito residenziale, può essere esteso anche al terziario. In questo caso si parla di «building automation». Questo significa dar vita ad ambienti di lavoro dove, oltre agli impianti di illuminazione, riscaldamento e sicurezza, anche le reti informatiche e di comunicazione sono integrate in un unico sistema, che ne semplifica e ottimizza il controllo e la gestione.

Caratteristiche della domotica
Proprio perché la domotica riguarda più aspetti del vivere domestico possiamo definirla interdisciplinare, nel senso che ad essa possono fare riferimento non solo l’impiantista elettrico ma anche coloro che si occupano degli altri impianti presenti in un’abitazione.

Un impianto domotico presenta diverse caratteristiche che si trasformano in un ampio ventaglio di soluzioni in grado di valorizzare ulteriormente l’immobile fin dalla fase di progettazione.

Non si tratta di soluzioni costose o futuristiche ma, al contrario, di sistemi semplici da usare, affidabili e sicuri che consentono di valorizzare l’abitazione anche con soluzioni domotiche di base come la videocitofonia, il controllo dell’illuminazione e del clima. Sarà sempre possibile, in un secondo momento, integrarle con altre funzioni in base alle nuove necessità.

Flessibilità funzionale
È possibile in ogni momento modificare la funzionalità dell’impianto senza intervenire con ulteriori opere murarie.

Flessibilità temporale
È possibile realizzare l’impianto con funzioni base per poi aggiungerne di nuove, a seconda delle sopravvenute esigenze.

Integrazione tra gli impianti
Permette una più semplice efficace ed efficiente gestione degli impianti di un’abitazione, perché controllabili da un unico punto.

Facilità installativa
L’uso di un doppino per l’impianto di comando e di cavi “classici” per quello di potenza, è più semplice di quanto preveda l’impiantistica tradizionale.

Facilità di gestione
Per fare solo alcuni esempi, un programma per la chiusura delle tapparelle o per l’illuminazione dell’abitazione può essere facilmente gestito a piacere in funzione delle proprie esigenze.

Gestione facilitata anche da remoto
Basta un cellulare o una postazione Internet per intervenire tempestivamente sulle varie funzioni, per ricevere un avviso se scatta un allarme o per impostare il clima desiderato qualora si rientri dopo una assenza.

Integrazione tra dispositivi
Un impianto domotico consente la comunicazione tra tutti i dispositivi elettrici dell’impianto e se è aperto allo standard KNX garantisce l’interoperabilità con le migliaia di prodotti realizzati dalle aziende che aderiscono a questo standard internazionale

Interoperabilità delle funzioni
Lo stesso dispositivo può svolgere funzioni diverse, ad esempio un sensore di presenza può accendere la luce o può segnalare una indebita intrusione, a seconda del momento e dello scopo per cui è stato programmato.

Presenza di un’unica interfaccia utente
Semplifica il dialogo con i vari dispositivi che ora possono essere controllati da un unico punto di supervisione, come il touch screen.

Semplicità
Grazie ad interfacce sempre più intuitive la domotica è diventata assolutamente user-friendly.

Risparmio energetico
L’integrazione – all’interno del sistema domotico – della gestione del clima e dell’illuminazione, consente interessanti opportunità di ottimizzazione dei consumi energetici.

Con oltre 20 anni di esperienza e costante specializzazione nasce il progetto “Albergo delle Cose” con l’obiettivo di offrire servizi di alto profilo tecnico nella realizzazione di impianti con prestazioni IOT di alto profilo e costi adeguati ad ogni cliente, senza mai lesinare sulla qualità, puntando sulle più moderne tecnologie.

Possiamo oggi affermare di avere maturato una esperienza pressoché unica nella realizzazione di sistemi domotici, esperienza che mettiamo al servizio di chi vuole migliorare il piacere, il benessere e la sicurezza all’interno della propria struttura alberghiera e disponendo di un solido know how, siamo in grado di offrire un supporto completo riguardo la progettazione e realizzazione di sistemi di automazione per la gestione ottimale e semplificata, di tutti gli impianti presenti all’interno dell’Edificio. Grazie alla profonda conoscenza del mercato, dei prodotti ed una adeguata formazione del nostro personale, siamo in grado di offrire soluzioni esclusive e di grande affidabilità, curando nel dettaglio tutte le fasi che vanno dalla progettazione alla realizzazione, seguendo con scrupolosità le esigenze del Cliente.

Cultori dello Standard EIB/Konnex (ormai da un decennio), sviluppiamo soluzioni che offrono la massima integrabilità, offrendo al Cliente un servizio qualitativamente elevato, unito inoltre all’utilizzo di tecnologie garantite nel tempo e certificate. Grazie alla capacità di operare con produttori diversi, siamo in grado di proporre applicazioni complete di alto impatto estetico e tecnologico, soddisfancendo qualsiasi tipo di esigenza in termini di comfort, design, sicurezza, risparmio energetico e mobility experience.

Siamo specializzati nella creazione di ambientazioni e scenari confortevoli dove illuminazione, clima, audio e video, comunicazioni, TV interattiva, hot-spot WI-FI, si fondono creando atmosfere ideali per un nuovo modo di vivere gli spazi.

AREE DI COMPETENZA

DOMOTICA & AUTOMAZIONE EDIFICI
ILLUMINOTECNICA
TELEFONIA
AUDIO /VIDEO E MULTIROOM
HOME THEATER
SICUREZZA
VIDEOSORVEGLIANZA
SISTEMI DI CONTROLLO
RISPARMIO ENERGETICO
SCENARI
Tutto questo lo facciamo utilizzando la tecnologia KNX e il mondo IP per sfruttare i vantaggi del cloud. Tutte le nostre soluzioni possono essere gestite attraverso il cloud.

La tecnologia KNX è il risultato dell’integrazione in un unico bus standard delle conoscenze e dell’esperienza acquisita negli ultimi 15 anni dalle tecnologie precedenti a quella KNX, quali ad esempio European Installation Bus (EIB), la European Home System (EHS) e BatiBUS.

Standard internazionale ed a prova di futuro

Ha riconosciuto la tecnologia KNX come standard internazionale ISO/IEC 14543-3 nell’anno 2006.
Il comitato tecnico europeo CENELEC ha approvato la tecnologia KNX come standard internazionale registrato secondo la norma europea: EN 50090 nell’anno 2003.
L’ente europeo di normazione CEN ha riconosciuto legalmente lo standard KNX come norma europea EN 13321-1 (totale referenza alla norma EN 50090) e EN1332-2 (KNXnet/IP) nell’anno 2006.
Ha riconosciuto la tecnologia KNX come standard cinese GB/Z 20965 nell’anno 2007.
Ha riconosciuto la tecnologia KNX come standard US ANSI/ASHRAE135 nell’anno 2005.

KNX è l’unico standard aperto al mondo per la gestione tecnica delle abitazioni e degli edifici.

L’installazione dei sistemi di commutazione con impianti elettrici tradizionali deve essere sempre pianificata anticipatamente alla costruzione di qualsiasi tipo di edificio. Con KNX queste problematiche legate alla distribuzione degli impianti vengono ampiamente superate, permettendo anche in tempi successivi e senza l’inserimento di nuovi cavi, di modificare o ampliare l’intero sistema. Tutte le apparecchiature tecnologiche e gli impianti dell’edificio sono collegati mediante un’unica linea bus stesa parallelamente all’alimentazione di rete di 230 V. Attivando un sensore, oppure un attuatore, questo svolgerà tutti i comandi di commutazione richiesti.

Schema tradizionale impiantoKNX Schema impianto domotico

KNX: un sistema universale

Il sistema bus consente di realizzare tutti le funzionalità indispensabili in ambito sia residenziale che nell’automazione dell’edificio:

Comando e regolazione illuminazione
Gestione utenze motorizzate
Regolazione riscaldamento, ventilazione e condizionamento
Sicurezza e monitoraggio
Automazione centralizzata
Gestione dell’energia e dei carichi elettrici
Funzionalità audio/video
Comando e manutenzione da remoto
Visualizzazione e comando
Interfaccia verso altri sistemi
KNX: principali vantaggi

Riduzione dei costi di progettazione, installazione e cablaggio
Consente di espandere e modificare l’impianto senza restrizioni in ogni stadio del ciclo di vita dell’impianto garantendo un investimento sicuro e redditizio nel tempo;
Integrazione di nuove funzioni in qualsiasi momento
Gestione intelligente dell’edificio per ridurre i consumi energetici (es. gestione illuminazione e riscaldamento in funzione dell’occupazione dei locali)
Semplicità di funzionamento e monitoraggio costituiscono la base per ridurre nel lungo termine i costi operativi ed ottimizzare la gestione e la manutenzione degli edifici
Massimizzazione del comfort degli utenti generando valore per gli investitori
Aumento della sicurezza dei beni e delle persone proteggendo, nel contempo, l’investimento
Il sistema KNX integra, grazie ad un mezzo di trasmissione supplementare, altri dispositivi e sistemi (p.e. riscaldamento ed illuminazione). Solitamente, invece, le applicazioni sono pensate individualmente e l’integrazione è possibile solo con costi elevati e notevoli sforzi tecnici.

Il sistema bus si compone dei seguenti elementi:

i sensori che “sentono”, ricevono gli ordini (es. sensore luminosità)
gli attuatori che “agiscono”, eseguono i comandi (es. dimmer)
il bus che “connette”, consente ai sensori e agli attuatori di comunicare tra loro.