Osteoporosi - riabilitazione

disponibile
CONDIVIDI:

 

OSTEOPOROSI
L'osteoporosi è una malattia delle ossa caratterizzata da una bassa massa ossea e dal deterioramento della microarchitettura della struttura ossea, che porta a un aumento della fragilità dell'osso e a un conseguente aumentato rischio di frattura. È la più diffusa malattia dell'osso dei paesi sviluppati. Poiché la perdita ossea è un fenomeno causato dall'invecchiamento, sia gli per uomini che le donne sono a rischio di osteoporosi; tuttavia, data la veloce perdita ossea che inizia alla menopausa, le donne sono esposte a un rischio doppio di frattura rispetto agli uomini della stessa età.
Tra i fattori di rischio per l'osteoporosi, oltre ad alcuni fattori genetici ancora poco conosciuti, si includono la scarsa nutrizione e il basso peso corporeo (meno dell'85% del peso ideale, o meno di 55 chilogrammi); la limitata introduzione di calcio; l'abuso cronico di alcol; il fumo di sigaretta; l'eccessiva assunzione di caffeina; uno stile di vita sedentario e l'esposizione cronica a farmaci specifici, come gli antiepilettici e i farmaci steroidei. L'osteoporosi si sviluppa quando viene invertito il normale equilibrio tra l'attività degli osteoblasti (cellule formanti osso) e quella degli osteoclasti (cellule riassorbenti osso). Il normale bilanciamento dell'attività tra osteoblasti e osteoclasti negli adulti avviene quando l'ammontare di neoformazione ossea eguaglia la quota di riassorbimento. Un'accelerata perdita ossea si verifica nelle donne dopo la menopausa perché aumenta l'attività degli osteoclasti. Questi ultimi infatti formano lacune di riassorbimento più profonde e più numerose mentre gli osteoblasti non rie­scono a rimpiazzare l'osso riassorbito alla stessa velocità. Questo processo conduce a una perdi­ta netta di osso. AI contrario, la perdita ossea che si verifica con il normale avanzamento del­l'età dipende da una diminuita attività degli osteoblasti, mentre gli osteoclasti mantengono la loro attività normale o addirittura lievemente diminuita.
CONDIVIDI:

Dove trovare Medici specialisti - fisiokinesiterapia attorno a Niscemi (Caltanissetta)

Altre proposte di Medici specialisti - fisiokinesiterapia attorno a Niscemi (Caltanissetta)

TECARTERAPIA - INDIBA

TECARTERAPIA - INDIBA

Niscemi (Caltanissetta)
noleggio KINETEC (Artromot – K1 classic) movimento passivo continuo CPM

noleggio KINETEC (Artromot – K1 classic) movimento passivo continuo CPM

Niscemi (Caltanissetta)
Ippoterapia

Ippoterapia

Niscemi (Caltanissetta)
Terapia occupazionale

Terapia occupazionale

Niscemi (Caltanissetta)
Colpo di frusta - riabilitazione

Colpo di frusta - riabilitazione

Niscemi (Caltanissetta)
Scoliosi e mal di schiena: il nuoto non è terapeutico

Scoliosi e mal di schiena: il nuoto non è terapeutico

Niscemi (Caltanissetta)
La rivoluzione del busto Sforzesco

La rivoluzione del busto Sforzesco

Niscemi (Caltanissetta)
Gli zainetti favoriscono la scoliosi?

Gli zainetti favoriscono la scoliosi?

Niscemi (Caltanissetta)
Proteggere la schiena a scuola

Proteggere la schiena a scuola

Niscemi (Caltanissetta)
Sogni d'oro, ma su quale materasso?

Sogni d'oro, ma su quale materasso?

Niscemi (Caltanissetta)
Infiltrazione di ginocchio con acido ialuronico

Infiltrazione di ginocchio con acido ialuronico

Niscemi (Caltanissetta)
Lo SPORT può peggiorare la scoliosi?

Lo SPORT può peggiorare la scoliosi?

Niscemi (Caltanissetta)
Dorso curvo

Dorso curvo

Niscemi (Caltanissetta)
Deformità di Sprengel

Deformità di Sprengel

Niscemi (Caltanissetta)
Morbo di Scheuermann

Morbo di Scheuermann

Niscemi (Caltanissetta)
Ginocchio valgo

Ginocchio valgo

Niscemi (Caltanissetta)