La deformità Boutonniere (trauma ad asola - mano)

non disponibile
CONDIVIDI:

La deformità Boutonniere  (deformità ad asola)

La deformità a bottoniera si caratterizza per la flessione in posizione fissa ripiegata verso l’interno (verso il palmo) dell’articolazione intermedia del dito e l’eccessiva flessione verso l’esterno (allontanamento dal palmo) dell’articolazione terminale.

Questa deformità è causata il più delle volte dall’artrite reumatoide ( Artrite reumatoide (AR)), ma può anche essere causata da traumi (tagli profondi, lussazioni articolari o fratture) o osteoartrite ( Osteoartrite (OA)).

I pazienti affetti da artrite reumatoide possono sviluppare la deformità per un’infiammazione di lunga data dell’articolazione intermedia delle dita. Se la deformità è dovuta a un trauma, la lesione interessa di solito la base del tendine (definito estensore della falange intermedia). Di conseguenza, l’articolazione media (la cosiddetta articolazione interfalangea prossimale) diventa “ad asola” fra le bande laterali del tendine che va all’estremità del dito (ossia, le ossa dell’articolazione spingono verso l’esterno attraverso le bande del tendine, come un bottone attraverso l’asola). La deformità talvolta interferisce con la funzione della mano.

CONDIVIDI:

Dove trovare Medici specialisti - ortopedia e traumatologia attorno a Niscemi (Caltanissetta)