Martinetti piatti in configurazione singola

disponibile
CONDIVIDI:

Martinetti piatti in configurazione singola

 Metodologia di prova nata e collaudata nel campo della meccanica delle rocce per la determinazione dello stato di sollecitazione naturale di un ammasso roccioso, la tecnica d’indagine con l’uso di martinetti piatti si è molto diffusa soprattutto nell’analisi di murature di edifici di interesse storico e monumentale, grazie alla bassissima invasività della prova stessa.
Mediante l’utilizzo dei martinetti piatti è possibile determinare le caratteristiche meccaniche di deformabilità e resistenza della muratura esaminata, con le dovute limitazioni legate alla tecnica costruttiva del paramento murario.
I martinetti piatti possono utilizzarsi in configurazione singola per la misura dello stato tensionale in sito, ed in configurazione doppia per la determinazione delle caratteristiche di deformabilità.

La tecnica di utilizzo dei martinetti piatti in configurazione singola, utilizzato per la misura dello stato tensionale in sito, si basa sul fatto che un taglio eseguito su di un solido sottoposto ad uno stato tensionale annulla le tensioni mutue agenti sulle facce generate dal taglio stesso: il rilascio delle tensioni provoca la chiusura parziale del taglio che può essere rilevata mediante la misura di precisione dell’avvicinamento di coppie di punti a cavallo del taglio, e confrontata con la posizione reciproca delle coppie di punti prima del taglio. Uno speciale martinetto idraulico, dello spessore di pochi millimetri, viene inserito all’interno del taglio: la pressione dello stesso viene gradualmente incrementata sino ad annullare l’avvicinamento dei punti precedentemente misurato. In queste condizioni il valore della pressione all’interno del martinetto, opportunamente corretto, corrisponde al valore della tensione presente nella muratura prima del taglio.

Per l’esecuzione della prova con i martinetti piatti in configurazione singola la CIMENTO S.r.l. di avvale di personale cartificato qualificato di liv.2 e della seguente apparecchiatura:

- pompa idraulica manuale a due manometri per martinetti piatti M2H16 Prod. tedesca Glötzl GmbH. Manometri Ø 160 mm con classe precisione 0,6% e campi misura 0..16 + 0..60 bar;
- martinetto piatto rettangolare 400 x 200 x 6 mm Boviar ad elevata deformabilità (spessore lamiera 0,8 mm), ovvero martinetto piatto semiovale Boviar ad alta deformabilità Dim. 350 x 260 x 4 mm. Lamiera 0,8 mm;
- deformometro in acciaio Inox AISI 304 con meccanica lineare di precisione modello DGEI 250 completo di comparatore digitale Mitutoyo avente sensibilità al millesimo di millimetro.

 

PALERMO - TRAPANI - AGRIGENTO - ENNA - CALTANISSETTA - CATANIA - RAGUSA - SIRACUSA - MESSINA

Martinetti piatti Palermo, martinetti piatti Trapani, martinetti piatti Agrigento, martinetti piatti Enna, martinetti piatti Caltanissetta, martinetti piatti Catania, martinetti piatti Ragusa, martinetti piatti Siracusa, martinetti piatti Messina, martinetti piatti Sicilia

Dove trovare Ingegneri - studi attorno a Bagheria (PA)