Prove di carico su capriate

disponibile
CONDIVIDI:

PROVA DI CARICO SU CAPRIATE O TRAVATURE RETICOLARI

 Le prove di carico su capriate, ovvero le prove di carico su travature reticolari in genere, vengono effettuate applicando dei carichi direttamente sui nodi, generalmente quelli superiori, mediante appositi speciali tiranti collegati inferiormente a martinetti idraulici di trazione a loro volta ancorati ad una struttura sottostante o collegati ad elementi di contrasto.

 Quando non è possibile contrastare i martinetti idraulici l’effetto del tiro viene materializzato appendendo ai tiranti dei serbatoi d’acqua, un sistema semplice che ha come caratteristica quella di fornire un carico graduale durante la prova anche in condizioni critiche quali spazi ridotti, impossibilità di materializzare ancoraggi o prevedere contrasti (pavimentazioni delicate o artistiche, etc.).

Così come per le prove di carico su solai, la catena di misura utilizzata dalla CIMENTO S.r.l. è la seguente:

- centralina di acquisizione dati A5000M/16 Marca M.A.E. costituita da un Data Logger a microprocessore compatto per monitoraggi a medio e lungo termine, a 16 canali, i cui dati possono essere scaricati localmente oppure a distanza tramite modulo GSM/GPRS integrato; risoluzione: 24 bit; campionamento: da 6.8 Hz a 3.5 KHz; registrazione: memoria SD rimovibile; intervallo di registrazione: da 5 sec. a 12 ore settaggio a software; formato del dato: alfanumerico tipo Excel; interpretazione del dato: con programma M.A.E. o Excel;
- trasduttori lineari di spostamento con tastatore, sensore senza contatti, corsa 50 mm, risoluzione: 1/100 di mm;
- cavo di connessione sensori MT;
- stativi sensori 1.80-6.00 mt.

GOOGLE!

PALERMO - TRAPANI - AGRIGENTO - ENNA - CALTANISSETTA - CATANIA - RAGUSA - SIRACUSA - MESSINA
 

Dove trovare Ingegneri - studi attorno a Bagheria (PA)