Prove di carico su pali e micropali

disponibile
CONDIVIDI:

PROVE DI CARICO SU PALI E MICROPALI

 Le prove di carico su pali, e le prove di carico su micropali, vengono eseguite al fine di determinare il carico limite del palo singolo. Esse si distinguono in prove di progetto e prove di collaudo.

 La prova di progetto viene eseguita su pali o micropali appositamente costruiti, detti pali pilota, che non fanno parte della palificata di progetto, ma che vengono realizzati con le stesse modalità esecutive e nei terreni con le medesime caratteristiche del terreno interessato dalle fondazioni profonde di progetto.
 Scopo della prova è quello di determinare il carico limite del palo, la resistenza laterale e quella di punta. Tale prova è di tipo distruttivo, essendo il carico applicato pari ad almeno 2,5 volte il carico di esercizio che dovranno sopportare i singoli pali una volta in esercizio.

 La prova di collaudo ha invece lo scopo di verificare la corretta esecuzione del palo, o del micropalo, la sua capacità di resistere al carico di esercizio previsto, nonché di valutare il comportamento omogeneo dei diversi pali appartemente ad una stessa palificata.

 Il carico viene applicato da un martinetto, in configurazione singola o doppia, contrastato da una struttura del tipo a zavorra ovvero con pali di ancoraggio e struttura di contrasto. 

Le norme tecniche per le costruzioni, di cui al D.M. 14/1/2008, danno indicazioni in merito alla numerosità delle prove di carico su pali, di verifica in corso d'opera, nel punto 6.4.3.7.2.

"Sui pali di fondazione devono essere eseguite prove di carico statiche di verifica per controllarne principalmente la corretta esecuzione ed il comportamento sotto le azioni di progetto. Tali prove devono pertanto essere spinte ad un carico assiale pari a 1,5 volte l'azione di progetto utilizzata per le verifiche SLE.

In presenza di pali strumentati per il rilievo separato delle curve di mobilitazione delle resistenze lungo la superficie e alla base, il massimo carico assiale di prova può essere posto pari a 1,2 volte l'azione di progetto utilizzata per le verifiche SLE.

Il numero e l'ubicazione delle prove di verifica devono essere stabiliti in base all'impostanza dell'opera e al grado di omogeneità del terreno di fondazione; in ogni caso il numero di prove non deve essere inferiore a:

- 1 se il numero di pali è inferiore o uguale a 20,

- 2 se il numero di pali è compreso tra 21 e 50,

- 3 se il numero di pali è compreso tra 51 e 100,

- 4 se il numero di pali è compreso tra 101 e 200,

- 5 se il numero di pali è compreso tra 201 e 500,

- il numero intero più prossimo al valore 5+n/500, se il numero di pali è superiore a 500."

 

 Sui micropali in acciaio, mediante lo stesso sistema, costruendo opportunamente la struttura di contrasto, è possibile effettuare facilmente delle prove di carico a trazione.

Forma d'onda

Per l’applicazione del carico la CIMENTO S.r.l. utilizza la seguente strumentazione:

- centralina oleodinamica modulare per prove su pali Mod. AMMH20M52PP con trasduttore di pressione e lettore digitale impostabile via RS232; motore monofase, 4 poli. Portata 2,4 / 0,9 lt/min. Serbatoio olio capacità 20 litri con valvola VMM52 a 4 vie con ritegno;

- coppia di cilindri idraulici di sollevamento con testina autolivellante: portata 150 T, corsa pistone 200 mm (COS150N200T) a ritorno idraulico.

 La misura degli abbassamenti della testa del palo analizzato viene eseguita mediante l’utilizzo della seguente catena di misura:

- centralina di acquisizione dati A5000M/16 Marca M.A.E. costituita da un Data Logger a microprocessore compatto per monitoraggi a medio e lungo termine, a 16 canali, i cui dati possono essere scaricati localmente oppure a distanza tramite modulo GSM/GPRS integrato; risoluzione: 24 bit; campionamento: da 6.8 Hz a 3.5 KHz; registrazione: memoria SD rimovibile; intervallo di registrazione: da 5 sec. a 12 ore settaggio a software; formato del dato: alfanumerico tipo Excel; interpretazione del dato: con programma M.A.E. o Excel;
trasduttori lineari di spostamento con tastatore, sensore senza contatti, corsa 50 mm, risoluzione: 1/100 di mm;
- cavo di connessione sensori MT;
- porta trasduttori.

 

PALERMO - TRAPANI - AGRIGENTO - ENNA - CALTANISSETTA - CATANIA - RAGUSA - SIRACUSA - MESSINA

Carico su pali micropali Palermo, carico su pali micropali Trapani, carico su pali micropali Agrigento, carico su pali micropali Enna, carico su pali micropali Caltanissetta, carico su pali micropali Catania, carico su pali micropali Ragusa, carico su pali micropali Siracusa, carico su pali micropali Messina

Dove trovare Ingegneri - studi attorno a Bagheria (PA)