Ginocchio doloroso da tendinite della zampa d’oca – Borsite della zampa d’oca

non disponibile
CONDIVIDI:

Ginocchio doloroso da tendinite della zampa d’oca – Borsite della zampa d’oca

è una condizione di frequente riscontro nei soggetti di sesso femminile; in chi pratica attività sportiva tipo corsa, step, bicicletta.

Spesso tale disturbo è causa di interruzione forzata dell’attività sportiva

Come si manifesta?

Solitamente dopo sovraccarico funzionale, l’infiammazione si manifesta con dolore urente, bruciore, nella parte inferiore ed interna del ginocchio, sulla tibia, dove si inseriscono i tendini della zampa d’oca. Questa viene definita infatti tendinite inserzionale.

Quali tendini formano la “zampa d’oca”?

3 tendini che formano la zampa d’oca traggono origine da 3 diversi muscoli che sono: il muscolo sartorio, il muscolo gracile ed il muscolo semitendinoso. Questi muscoli, alloggiati nella coscia, permettono la flessione e la rotazione interna del ginocchio in modo combinato.  I tendini terminali di questi muscoli si inseriscono sulla parte interna della tibia, subito sotto il ginocchio assumendo un aspetto “palmato” simile alla zampa di un’oca. In stretto rapporto con i tendini c’è la borsa sierosa che spesso si infiamma insieme ai tendini sopra detti, determinando l’insorgenza della borsite della zampa d’oca.

Il sovraccarico funzionale determina infiammazione, quindi dolore

Nella maggior parte dei casi, la tendinite è causata da un sovraccarico funzionale; questo significa che continue sollecitazioni determinano microtraumi ripetuti nel tempo (ad esempio un soggetto non allenato che decide di andare in bicicletta pedalando di continuo per 1-2 ore, le sollecitazioni sono ripetute in un tempo breve; la stessa potrebbe succedere a chi  decide di iscriversi in palestra seguendo dei corsi di step, o a chi da un giorno all’altro decide di correre sotto casa per ritornare in forma, buttando giù qualche chilo, dopo anni di inattività e di vita sedentaria).

Il sintomo prevalente è il dolore-bruciore nella porzione antero-interna della tibia (punto di inserzione dei tendini), sotto il ginocchio e ti costringe a fermarti. Una caratteristica del dolore infiammatorio è la sua presenza pure durante il riposo; infatti talvolta il bruciore è presenta durante la notte impedendo il riposo notturno. Può associarsi gonfiore locale soprattutto se è presente la borsite.

Quali fattori sono predisponenti?

  • Il sesso femminile
    La donna presenta un maggiore valgismo delle ginocchia
  • Il valgismo delle ginocchia
    Il ginocchio valgo determina uno “stiramento” delle strutture tendinee interne. I piedi piatti accentuano il valgismo delle ginocchia;
  • Contratture e/o ipotonotrofia muscolare
    Il quadricipite è il principale muscolo che stabilizza il ginocchio, insieme agli altri muscoli della coscia, e se non in condizione favorisce il sovraccarico funzionale sul ginocchio e sulle strutture vicine (disturbo femororotuleo)
  • Lesioni del comparto interno del ginocchio
    Lesioni del menisco interno e del legamento collaterale mediale talvolta si associano alla tendinite
  • Artrosi di ginocchio
    Nell’anziano, determina riduzione e alterazione del movimento articolare
  • Sovrappeso
    Determina sovraccarico sulle ginocchia

Il ginocchio doloroso da tendinite della zampa d’oca ti limita la vita quotidiana

Il paziente è fortemente limitato durante il cammino, nel salire e scendere le scale, quando si alza dalla sedia, è impossibilitato a svolgere attività sportiva, soprattutto correre, pedalare, ballare.

TERAPIA

Il primo obiettivo è  quello di contrastare il dolore, come?

  1. Riposo
    E’ la migliore terapia per tutte le tendiniti
  2. Ghiaccio
    Applica più volte durante la giornata il ghiaccio sulla parte, 10-15 minuti
  3. Tutore
    Può essere utile un tutore di ginocchio in estensione che mantiene a riposo l’articolazione
  4. Antiinfiammatorio locale
    Applica pomate-gel a base di sostanze con azione antiinfiammatoria (tipo arnica)3 volte al giorno

La diagnosi è semplice, essenzialmente clinica; la fisioterapia può essere molto utile per risolvere il dolore e l’infiammazione tendinea. Per questo sono indicate  le terapie fisiche strumentali (ultrasuoni, tecar, laser, ionoforesi).

Il secondo obiettivo è il recupero, come?

Il ginocchio doloroso da tendinite della zampa d’oca è ormai alle spalle, adesso bisogna ritornare all’attività sportiva, alla corsa, ritornare a ballare in pista. Per far questo è necessario un minimo di preparazione, è necessario lavorare sui muscoli degli arti inferiori, quindi:

  • Tanto stretching dei muscoli degli arti inferiori, per contrastare le contratture, soprattutto dei muscoli quadricipite femorale, flessori, polpacci
  • Esercizi di rinforzo muscolare: del quadricipite femorale di tipo isometrico e del vasto mediale obliquo, per aumentare la stabilità del tuo ginocchio

Dove trovare Medici specialisti - ortopedia e traumatologia attorno a Niscemi (CL)