Dormire ad Augusta - Il vulcano attivo più alto d'Europa

disponibile
35,00 €
CONDIVIDI:

L'Etna è il vulcano attivo più alto d'Europa, si trova nella Sicilia nord orientale ed è il risultato di una molteplicità di eventi geologici che si sono succeduti nel corso di molte decine di migliaia di anni. Con la sua enorme mole si affaccia sul mare Jonio ad est, a nord è delimitato dal fiume Alcantara, il quale scavando il suo letto su terreno lavico ha dato origine a stupende strette gole, che oggi fanno parte del Parco fluviale delle Gole dell'Alcantara. Ad ovest e sud ovest l'Etna è invece delimitato dal fiume Simeto. L'Etna è attualmente alto circa 3330 metri, si estende su un perimetro di circa 210 Km e su una superficie di 1600 chilometri quadrati. Durante i periodi di intensa attività eruttiva, la lava può fuoriuscire da centinaia di crateri avventizi che si trovano sui fianchi del vulcano, questi crateri sono raccolti in oltre 260 sistemi eruttivi. L’attuale conformazione del vulcano, la cui altezza subisce costanti variazioni dovute all’accumulo di materiali o a crolli delle pareti, si è costruita sui vecchi vulcani di Trifoglietto, il cui crollo ha generato la fossa craterica della Valle del Bove, e del Mongibello, dall’arabo gebel ad indicare il “monte dei monti”, tutt’ora in attività. La parte sommitale del vulcano è costituita dal cratere centrale, Voragine e Bocca Nuova, dal cratere di Nord-Est a quota 1911 e dal cratere di Sud-Est a quota 1971 metri slm. Oltre ai crateri sommitali sono di particolare interesse la Montagnola e i Monti Silvestri. La Montagnola è uno dei più imponenti coni avventizi dell’Etna: si innalza a sud del Cratere Centrale, sull’alto versante meridionale dove si è impiantato a quota 2.500 metri in seguito all’eruzione del 1763. I Monti Silvestri si sono formati a seguito dell’eruzione del 1892 e fra il Monte Silvestri Superiore e quello Inferiore passa la strada che Zafferana e Nicolosi porta al piazzale del Rifugio Sapienza e alla funivia, meta di tutti i visitatori che si accingono ad iniziare la scalata del vulcano. A 2900 metri di quota si trova la nota Torre del Filosofo, una costruzione così denominata in ricordo di Empedocle, il filosofo di Agrigento che salì sul vulcano per studiarne i fenomeni e porvi la propria dimora. La leggenda narra che il filosofo morì precipitando nella bocca del vulcano, ma non  chiarisce se ciò avvenne accidentalmente o volontariamente. 

Le escursioni sull'Etna ai crateri sommitali possono essere effettuate con le guide qualificate del luogo, in autobus 4x4 e fuoristrada, la società che gestisce la funivia è in grado di fornire questi servizi regolarmente autorizzati, tuttavia esistono molte organizzazioni parallele che effettuano lo stesso tipo di servizio.
 

Dove trovare Consulenze e Guide turistiche attorno a Augusta (Siracusa)